menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Flormart, cala il sipario sulla fiera più "green" di Padova: arrivederci al 2013

Si è chiusa oggi, alle 17, la 63° edizione del Salone internazionale del Florovivaismo e giardinaggio. Oltre un migliaio gli espositori. Hanno varcato i cancelli 24mila visitatori professionali di cui circa 3mila stranieri

Mai, come con Flormart, i grigi capannoni dell'immenso quartiere fieristico di Padova si trasformano in un vivo bazar dove a predominare è il verde delle migliaia di piante, i colori della miriade di fiori, di vasi e accessori.

BILANCIO POSITIVO. Oggi, alle 17, ha chiuso il 63° Salone internazionale del florovivaismo e giardinaggio, che ha visto la partecipazione, su circa 38 mila metri quadrati, di oltre un migliaio di espositori. Hanno varcato i cancelli della manifestazione 24mila visitatori professionali di cui circa 3mila stranieri. “Non possiamo che esprimere soddisfazione – commenta Paolo Coin, amministratore Delegato di PadovaFiere – per gli esiti positivi di questo Flormart, un appuntamento che, a dispetto della crisi, rimane il punto di riferimento che tutte le aziende, verso le quali va il mio particolare ringraziamento,  hanno scelto come occasione per il loro business”.
 
"ECO". "Star" della manifestazione, le numerose novità tecnologiche, finalizzate soprattutto al risparmio energetico e di varietà verdi sempre più attente ad un paesaggio europeo in sensibile trasformazione climatica. Tra le novità il terriccio compresso, presentato per la prima volta in Italia e in occasione del Flormart e prodotto e importato da Terriccio Pratiko di Firenze. Una tavoletta molto pratica per tutti coloro che pur amando il giardinaggio non trovano il tempo per occuparsene. Un prodotto attento alla tutela dell’ambiente visto che è composto da sole materie prime riciclabili ed è totalmente privo di additivi chimici.

 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento