I martedì al cinema a Padova a 3 euro

A Padova il Cinema Il Lux, il Multiastra, il Multisala Pio X-MPX, il Multisala PortoAstra e, in provincia, il Cinema Teatro Giardino di San Giorgio delle Pertiche.

Tutti i martedì del mese (8, 15, 22 e 29 novembre) “I martedì al cinema” porteranno nelle sale cinematografiche aderenti alla Fice delle sette province del Veneto opere cinematografiche d’autore che saranno fruibili al pubblico al costo ridotto di tre euro.

TUTTI GLI SPETTACOLI IN VENETO QUI

Secondo appuntamento, martedì 15 novembre nei cinema di Padova e provincia aderenti alla FICE, con la rassegna “La Regione Veneto per il Cinema di Qualità. I martedì al Cinema” iniziativa organizzata dalla Regione del Veneto, in partnership con la Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle Tre Venezie, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) delle Tre Venezie e con il sostegno di Alì Aliper.

LUX. Il Cinema Il Lux propone, alle 18.30 e alle 21 la visione del film “La ragazza senza nome” (Drammatico, Belgio 2016, 113’) di Luc Dardenne e Jean-Pierre Dardenne. Jenny, una giovane dottoressa, si sente in colpa per non avere aperto la porta del suo ambulatorio a una ragazza trovata di lì a poco senza vita. Dopo aver appreso dalla polizia che non c’è modo di identificarla, Jenny ha solo un obiettivo: scoprire l’identità della ragazza, così che possa avere un nome sulla tomba.

MULTIASTRA. Il Multiastra punta, alle 20.30, su “The Accountant” (Drammatico, USA 2016, 128’) di Gavin O’Connor. Christian Wolff è un matematico autistico che ha più affinità con i numeri che con le persone. Lavora sotto copertura in uno studio di una piccola città di provincia, come contabile freelance per alcune delle organizzazioni criminali più pericolose del mondo. Messo sotto pressione da Ray King capo della divisione anti-crimine del Dipartimento del Tesoro, Christian assume l’incarico di un nuovo cliente: una società di robotica d’avanguardia in cui un’addetta alla contabilità ha scoperto un ammanco nei conti di milioni di dollari. Non appena Christian individua le falsificazioni dei documenti avvicinandosi alla verità, il numero delle vittime inizia ad aumentare.

PORTOASTRA. Due le opere in cartellone al Multisala PortoAstra. Appuntamento dedicato ai più piccoli alle 17.15 con la proiezione di “Kubo e la spada magica” (Animazione, USA 2016, 101’) di Travis Knight. Protagonista è l’intelligente e gentile Kubo, che racconta storie fantastiche alla gente del suo paese in riva al mare. Ma quando accidentalmente evoca un antico spirito in cerca di secolare vendetta, è costretto a fuggire e si unisce a Monkey e Beetle per salvare la sua famiglia e svelare il mistero della morte del padre. Col suo magico strumento, lo shamisen, dovrà combattere contro dèi e mostri. Alle 17, 20.15 e 22.20 inizia, invece, “In guerra per amore” (Drammatico, Italia 2016, 99’) di Pif. Mentre il mondo è nel pieno della seconda guerra mondiale, Arturo vive la sua travagliata storia d’amore con Flora. I due si amano, ma lei è la promessa sposa del figlio di un importante boss di New-York. Per poterla sposare, il nostro protagonista deve ottenere il sì del padre della sua amata che vive in un paesino siciliano. Arturo, che è un giovane squattrinato, ha un solo modo per raggiungere l’isola: arruolarsi nell’esercito americano che sta preparando lo sbarco in Sicilia, l’evento che cambierà per sempre la storia della Sicilia, dell’Italia e della Mafia.

MPX. Il Multisala Pio X – MPX rilancia con ben quattro titoli in programmazione. Alle 18.30 sarà possibile assistere a “7 minuti” (Drammatico, Italia, Francia, Svizzera 2016, 92’) di Michele Placido. I proprietari di un'azienda tessile italiana cedono la maggioranza della proprietà a una multinazionale. Sembra che non siano previsti licenziamenti, operaie e impiegate possono tirare un sospiro di sollievo. Ma c'è una piccola clausola nell'accordo che la nuova proprietà vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Undici donne dovranno decidere per sé e in rappresentanza di tutta la fabbrica, se accettare la richiesta dell'azienda. A poco a poco il dibattito si accende, ad emergere prima del voto finale saranno le loro storie, fatte di speranza e ricordi. Un caleidoscopio di vite diversissime e pulsanti, vite di donne, madri, figlie. Inizia, invece, alle 18.40 il documentario “Gabo - Il mondo di Garcia Marquez” (Documentario, Spagna, Gran Bretagna, Colombia, Francia 2015, 90’) di Justin Webster. L’opera racconta la vita dello scrittore Gabriel Garcia Marquez, dall’infanzia di umili origini alla consacrazione come uno dei più grandi nomi della letteratura mondiale. Dalla decisione di lasciare la famiglia e trasferirsi a Bogotá per studiare giurisprudenza, fino agli esordi nella narrativa e nel giornalismo. Il lavoro sull’eredità del romanziere, premio Nobel per la letteratura nel 1982, è stato ricostruito grazie ai preziosi ricordi dei suoi familiari, amici, scrittori, giornalisti e politici che lo hanno incontrato nell’arco della sua vita. Alle 21 è il turno di “American Pastoral” (Drammatico, USA 2016, 126’) esordio alla regia di Ewan McGregor. Tratto dal capolavoro di Philip Roth vincitore del Premio Pulitzer, è la storia di Seymour Levov detto “lo Svedese”, un uomo che dalla vita ha avuto tutto: bellezza, carriera, soldi, una moglie ex Miss New Jersey e una bambina a lungo desiderata, ma il cui mondo pian piano va in pezzi quando la figlia ormai adolescente compie un atto terroristico che provoca una vittima. Com’è possibile che una tragedia di questo tipo sia accaduta proprio allo Svedese, la persona che per tutta la sua vita ha incarnato il Sogno Americano? Dove ha sbagliato? Sempre alla stessa ora (21), infine, verrà proiettato “La ragazza del mondo” (Drammatico, Italia 2016, 104’) di Marco Danieli, vincitore del Premio Pasinetti e dei premi per la migliore interpretazione maschile e femminile allo scorso Festival di Venezia dove è stato presentato nella sezione Giornate degli Autori. Giulia, con tutta la sua famiglia, fa parte dei Testimoni di Geova. Le regole che l'appartenenza a questo gruppo religioso le impone sono rigide e comportano una separazione nelle relazioni sentimentali con i non appartenenti alla comunità. Un giorno conosce, durante uno dei suoi impegni di proselitismo, Libero. È un ragazzo che la colpisce immediatamente e di cui si innamora ma la sorella, che li sorprende una sera, ne parla con i genitori e la comunità viene subito coinvolta. Giulia viene diffidata dal continuare a frequentarlo, pena l'allontanamento dalla Chiesa ma decide di non arrendersi.

CINEMA TEATRO GIARDINO. In provincia di Padova il Cinema Teatro Giardino di San Giorgio delle Pertiche propone, alle 21, “Un padre, una figlia” (Drammatico, Romania Francia, Belgio 2016, 128’) di Cristian Mungiu. Romeo ha cresciuto sua figlia Eliza in un piccolo paese della Transilvania, desiderando per lei un futuro di studi all’estero. Il suo piano si vicina al successo quando Eliza vince una borsa di studio per studiare psicologia nel Regno Unito. Il giorno prima del suo esame di ammissione la ragazza viene aggredita e il suo futuro messo a repentaglio. Romeo dovrà decidere quale scegliere tra i tanti modi possibili per risolvere la situazione, anche se nessuno di essi presuppone i principi che, da padre, ha sempre insegnato alla figlia.

Ogni settimana sarà possibile verificare quali opere sono in programmazione consultando il link martedialcinema.agistriveneto.it, la pagina facebook www.facebook.com/agis.trevenezie, o l’applicazione per smartphone e tablet APP al Cinema.

Il costo del biglietto è di 3 euro. Nel caso di Multisala verificare preventivamente quali proiezioni sono a 3 euro. La prenotazione dei posti è facoltà riservata alla gestione della sala.

Per informazioni:
Fice Tre Venezie
Tel. 049 8750851
fice3ve@agistriveneto.it
www.spettacoloveneto.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • “FAI un giro in villa”, ecco come partecipare al festival per conoscere le ville venete

    • dal 20 al 28 febbraio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento