rotate-mobile
Giovedì, 21 Settembre 2023
social Stanga / Via Venezia

Aggrappata al cofano, rischia la vita. L'automobilista è una donna

Ieri sera, 14 settembre, il politico padovano Alain Luciani ha postato sui social un video in cui alla Stanga si vede una Alfa Giulietta effettuare delle pericolose manovre all'altezza del "fagiolo" con una persona che non molla la presa e tenta di fermarlo

Bravata social? Lite tra coniugi? Diverbio da strada? Situazione di microcriminalità legata al mondo dello spaccio? Sta facendo discutere un video postato ieri 14 settembre sulle pagine social dal politico padovano Alain Luciani. Alla fine è emersa la verità. Pare che tra la persona aggrappata all'auto, una donna straniera e l'automobilista, una donna, vi fossero problemi pregressi legate ad un sinistro stradale. Sta di fatto che la donna al volante avrebbe consegnato i suoi dati assicurativi alla parte lesa, ma questa volesse maggiori accertamenti. Al rifiuto ha dato vita alla plateale e pericolosa protesta. Meno di un minuto di registrazione in cui si vede una donna, sui 30-40 anni, aggrappata al cofano di una Alfa Giulietta, fare il giro della rotatoria della Stanga in una posizione di precario equilibrio, con il conducente che cerca forse di liberarsi di quella scomoda presenza. Lei è vestita con un paio di jeans e una maglietta bianca. Sembra che abbia qualcosa in mano. Probabilmente tra i due "attori" di una scena da censurare assolutamente per la sua pericolosità e rischio emulazione, c'è stato un pregresso, una lite, sta di fatto che, senza che nessuno intervenisse, la malcapitata donna ha rischiato davvero di fare una brutta fine. 

L'automobilista esce dagli obiettivi direzione Ponte di Brenta

Video virale

In breve tempo il filmato ha fatto migliaia di visualizzazioni finendo sulle chat di Whatsapp di mezza Padova e non solo. La cosa che emerge dal video è che nessuno degli automobilisti presenti in via Venezia all'altezza del "fagiolo" fa qualcosa per fermare l'automobilista e la donna, nonostante fosse chiaro che da un momento all'altra la "passeggera" potesse cadere con tutte le conseguenze del caso. Sulla vicenda stanno ora indagando le forze dell'ordine che grazie alle telecamere a "lettura targhe" della zona hanno chiaramente in mano l'identità del proprietario del veicolo. Le immagini del video si bloccano quando l'automobilista sfreccia in direzione Ponte di Brenta sfuggendo dall'obiettivo del cameramen che ha immortalato uno dei video più seguiti dell'ultimo periodo in città a Padova.Ora, non appena la Polizia locale identificherà la donna al volante, è possibile che per lei scatti anche il ritiro della patente da uno a tre mesi, con decurtazione di 8 punti sul documento di guida, per un'inversione effettuata con linea continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggrappata al cofano, rischia la vita. L'automobilista è una donna

PadovaOggi è in caricamento