Per sperimentare "l'Internet delle cose": operativo a Padova lo Iot Cube

STMicroelectronics, leader globale nei semiconduttori, e Galileo Visionary District offrono alle imprese e alle startup del territorio un nuovo progetto dedicato all'ultima frontiera dell'innovazione

STMicroelectronics, leader globale nei semiconduttori con clienti in tutti i settori applicativi dell’elettronica, arriva a Padova e sceglie il Galileo Visionary District per il suo programma di PoC (Proof of Concept), uno spazio fisico presso Start Cube - in via della Croce Rossa 112 - dedicato alla validazione delle idee innovative di trasformazione digitale basate sulle tecnologie proposte dal colosso italo-francese dell’elettronica.

Iot Cube

Ogni PoC ha una propria caratterizzazione: quello di Galileo è chiamato IoT Cube per la sua forma a cubo e per la sua collocazione all’interno di Start Cube, incubatore d'imprese del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo Visionary District. Lo spazio sarà aperto a piccole e medie imprese, start up e studenti e dedicato alla formazione e all'approfondimento delle tecnologie abilitanti l’innovazione. L’iniziativa permetterà di accelerare i tempi di sviluppo di progetti che utilizzino l’elettronica per portare innovazione nei campi più diversi, dall’agricoltura alla cura della persona, dall’arredo all’abbigliamento, dall’auto allo sport e al fitness, oltre al vasto campo dell’automazione industriale e dell’Industria 4.0. Assieme ad Emiliano Fabris, direttore del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo Visionary District, Luciano Pini, Regional Head of IoT & Digital Transformation Business Development di STMicroelectronics, e allo staff tecnico di IoT Cube giovedì 13 febbraio al lancio delle attività relative all’IoT Cube erano presenti anche i rappresentanti dei principali soci del Parco Galileo: Enrico Del Sole, Vicepresidente di Assindustria Venetocentro; Luca Montagnin, membro di Giunta della Camera di Commercio di Padova con delega all'Innovazione; Matteo Rettore, Direttore di Cna Padova; Roberto Saro, Direttore della Fondazione Cariparo; Arturo Lorenzoni, Vicesindaco del Comune di Padova.

"Internet delle cose"

È proprio intorno a sensoristica evoluta, connettività, Intelligenza Artificiale e Blockchain che si sviluppa il concetto di IoT (Internet delle Cose), quel sistema tecnologico che permette ad oggetti e macchine di raccogliere dati e informazioni e connettersi fra loro per efficientare processi e sviluppare nuovi servizi e prodotti. Per assistere tutti i soggetti a cui IoT Cube è dedicato, Galileo Visionary District, anche in collaborazione con STMicroelectronics, organizzerà da qui a maggio un ciclo di quattro incontri dedicati ad altrettanti ambiti di applicazione:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • Il 28 febbraio dalle 15:30 alle 18:30 presso Scuola Italiana Design di Corso Stati Uniti, 14 si parlerà di “Internet of Things, un nuovo paradigma per i Big Data”.
  • Il 25 marzo tra le 17.00 e le 19.00 l'IoT Cube affronterà il tema “IoT e Design: nuovi modi di fare interagire gli oggetti”.
  • Il 22 aprile tra le 10.00 e le 13.00 sarà la volta del “Revamping 4.0: connetti, controlla, migliora”, ovvero la trasformazione dell’azienda in Industria 4.0 tramite IoT senza sostituire i macchinari già presenti in azienda (evento in collaborazione con IoT Italy e Camera di Commercio di Padova).
  • Il 28 maggio tra le 16:30 e le 18:30 si parlerà di “IoT: nuove soluzioni, sfide e linee guida”.

I commenti

Spiega Emiliano Fabris, direttore del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo Visionary District: «Abbiamo ascoltato i bisogni delle nostre imprese ed abbiamo capito che oggi più che mai c'è la necessità di venire a contatto diretto con le tecnologie che più rappresentano gli attuali e futuri vettori di innovazione. Grazie alla partnership con STMicroelectronics potremo offrire al tessuto economico e produttivo percorsi mirati per conoscere e sperimentare direttamente le funzioni e le potenzialità della sensoristica applicata a processi produttivi e prodotti. Un altro tassello importante del ruolo che il Parco, dal 2018 Centro di Trasferimento Tecnologico Industria 4.0 abilitato presso il Mise, ha ottenuto come soggetto promotore dell'innovazione a livello territoriale». Aggiunge Luciano Pini di STMicroelectronics: «Chi si rivolge ad un PoC non deve necessariamente conoscere le complessità dell’elettronica. Deve invece avere l’idea di un nuovo prodotto o di una nuova funzione per un prodotto esistente e si deve chiedere se l’elettronica può aiutarlo a realizzare la sua idea. Per fare un esempio, un’azienda, una startup o un team di studenti possono chiedersi se c’è un modo di sfruttare le scarpe per raccogliere dati sull’ambiente in cui vengono calzate e dare informazioni in più al loro proprietario o alla comunità in cui vive. Noi di ST facciamo confluire le competenze acquisite lavorando a stretto contatto con grandi, medie e piccole aziende che realizzano applicazioni, diamo la possibilità di accedere a integratori di sistema che aiutano a realizzare prototipi e sistemi pronti per la produzione, e offriamo supporto per identificare le tecnologie giuste: in due parole, rendiamo veloce, semplice ed economico il passaggio dall’idea al prodotto commerciale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento