Minibus elettrici modulari "made in Padova", arriva anche il sigillo europeo

Il progetto Next ha ottenuto 100mila euro utili a far partire il progetto: la Commissione Europea si è premurata di verificare che l’omologazione avvenga in tempo utile per permettere l’avvio della sperimentazione entro inizio 2020

Padova ora ha anche il sigillo europeo sulla sperimentazione di Next, i minibus elettrici modulari che stanno facendo molto parlare di sé. Grazie ad una partnership tra il Comune di Padova e la Venice International University, il progetto Next ha ottenuto 100mila euro utili a far partire il progetto di sperimentazione. Il bando Sprout, seguito dal consigliere Enrico Fiorentin per la sua delega ai Progetti di Finanziamento, indica i termini precisi per la sperimentazione, che la Commissione Europea verificherà trimestralmente nei prossimi due anni.

Next Future Dubai 2-2

Sprout

L’acronimo Sprout sta per “Sustainable Policy RespOnse to Urban mobility Transition”, un progetto che coinvolge 14 città a livello internazionale, tra cui appunto Padova, ma anche: Valencia, Budapest, TelAviv per citare solo le più importanti. L’incontro iniziale di Sprout si è tenuto mercoledì 18 e giovedì 19 settembre in Spagna presso il Zaragoza Logistic Center, dove ogni città ha presentati i propri progetti di mobilità innovativa e sostenibile. Come detto, il “team Italia” che seguirà Next è quindi composto dal Comune di Padova e dalla Venice International University. Presenti a Saragozza per il Comune di Padova l’ing. Coin che seguirà la parte tecnico/amministrativa e il consigliere Enrico Fiorentin per la parte politica, che ha portato la visione di mobilità sostenibile condivisa dalla Giunta; per la Venice International University Lucia di Gioia (tecnico/amministrativa) e l’ing. Lucio Rubini (coordinamento scientifico). Commenta il consigliere Fiorentin: «La Commissione Europea si è premurata di verificare che l’omologazione avvenga in tempo utile, per permettere l’avvio della sperimentazione entro inizio 2020 come in altre occasioni, la presentazione del progetto Next ha suscitato grande curiosità e interesse da parte delle altre città e dalla stessa Commissione Europea. Ora che è arrivata la targa di prova dal Ministero dei Trasporti, incrociamo le dita che l’omologazione avvenga quanto prima. Vedremo così i primi test dei moduli Next nel parcheggio della Kioene Arena tra qualche mese».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Team_Padova_Saragozza-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento