social Santo / Piazza del Santo, 11

Il programma del Verdi sulle facciate del restauro del Gattamelata

Il presidente del TSV Giampiero Beltotto: «Un’occasione di visibilità e un modo per contribuire al recupero dell’opera di Donatello»

Il Teatro fa capolino davanti al Santo. Non si tratta questa volta di uscire dalla storica sala del Verdi per portare spettacoli in piazza, ma della scelta del Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale di mettere in mostra il cartellone della stagione sulle impalcature del monumento del Gattamelata in corso di restauro. Tre facciate, una dedicata alla danza, una al programma per famiglie e una alla rassegna in corso al Teatro Maddalene “Solo risposte sbagliate”, esposte in una posizione privilegiata, che non consente solo di raggiungere ogni giorno le centinaia di passanti che attraversano la strada e la piazza di fronte alla Basilica di Sant’Antonio, ma anche di contribuire al restauro dell’opera equestre di Donatello.

«Sono davvero contento che il Teatro abbia trovato spazio in un luogo prestigioso e simbolico della città come questo, è meraviglioso avere tanta visibilità – dichiara il presidente del TSV Giampiero Beltotto –. Ma è ancora più importante notare come il teatro possa contribuire in tanti modi alla bellezza della città, non solo esponendo il nostro programma culturale facciamo un servizio ai cittadini, ma allo stesso tempo possiamo fare la nostra parte nei lavori necessari alla statua del Gattamelata».

Teatro-Verdi-Padova---Febbraio-2023-2

L’acquisto degli spazi è avvenuto tramite la concessionaria di pubblicità Clear Channel Italia con cui lo Stabile del Veneto collabora da anni per garantire la presenza delle proprie attività in città e per il quale il restauro sponsorizzato del monumento equestre del Gattamelata a Padova rappresenta un primo passo nel mondo dei restauri. Una scelta con cui il colosso della pubblicità ha deciso di coniugare l’attenzione e la volontà di contribuire alla conservazione del patrimonio artistico con le esigenze dei clienti che diventano protagonisti in contesti, largamente frequentati da cittadini e turisti. La pubblicità esterna non solo è efficace ed efficiente, non disturba ed aiuta concretamente il benessere della città, dell’arredo urbano e dei monumenti. Gli investimenti che le aziende fanno convogliano direttamente nelle opere di manutenzione, si stima che su ogni euro investito in OOH (pubblicità esterna) la metà va a beneficio diretto della città. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il programma del Verdi sulle facciate del restauro del Gattamelata
PadovaOggi è in caricamento