rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Attualità

Cgil Padova, conclusi i congressi di categoria: confermati otto segretari su 11

Come segretario generale della Filctem è arrivato Marco Parissenti, precedentemente a capo della Fisac, a cui è subentrata Elisa Rigon, mentre al Nidil è stato eletto Mirko Romanato, precedentemente impegnato all’Ebav - Ente Bilaterale Artigianato Veneto

Con la conferma di Alessandro Chiavelli alla guida dello Spi Cgil Padova, si è concluso ieri, martedì 20 dicembre, il ciclo di congressi concernenti tutte le undici categorie della Camera del Lavoro di Padova (erano dodici ma la Slc, il Sindacato Lavoratori della Comunicazione, da quest’anno è organizzata su base regionale) con cui vengono eletti i propri organismi dirigenti e le delegate e i delegati che parteciperanno alle votazioni delle cosiddette “Istanze Superiori”, ossia le categorie regionali e la Camera del Lavoro territoriale.

Le conferme

Oltre al già citato Chiavelli, confermato Segretario Generale della categoria che segue le pensionate e pensionati di Padova e provincia, continueranno nel proprio mandato altri sette Segretari Generali. Si tratta di Alessandra Stivali alla Funzione Pubblica, la categoria che segue i lavoratori dei Servizi Pubblici, Loris Scarpa alla Fiom (dipendenti delle aziende della metalmeccanica), Marquidas Moccia alla Filcams (la categoria che segue lavoratrici e lavoratori del Turismo, Terziario e Servizi), Gianluca Badoer alla Fillea (lavoratori edili, del legno e affini), Mara Patella della Flc (lavoratori della Conoscenza: dipendenti di scuole, università, addetti alla ricerca, formazione ed educazione degli adulti), Massimo Cognolatto alla Filt (dipendenti nel settore trasporti e servizi annessi, per esempio la logistica) e Giovanni Acco alla Flai (che segue i lavoratori agricoli e delle industrie agroalimentari).

Le novità

A cambiare la propria rappresentanza sono invece tre categorie. Come Segretario Generale della Filctem, che segue i lavoratori del tessile, chimica, energia e manifatture, è arrivato Marco Parissenti, precedentemente a capo della Fisac (la categoria che segue le lavoratrici e lavoratori del settore creditizio e assicurativo) a cui è subentrata Elisa Rigon, delegata proveniente dal mondo bancario. Infine, al Nidil (che opera per i lavoratori atipici e precari: somministrati, disoccupati, autonomi) è stato eletto Mirko Romanato, precedentemente impegnato all’EBAV, l’Ente Bilaterale Artigianato Veneto.

Cgil Padova

«Il Congresso della Cgil - afferma Marco Galtarossa, Segretario organizzativo del sindacato di via Longhin - coinvolge, nella nostra provincia, circa 76mila iscritti, tra lavoratrici e lavoratori e pensionate e pensionati, ed è iniziato, il 30 settembre scorso, con le prime assemblee di base che si sono svolte nei luoghi di lavoro e, per le pensionate e pensionati, nelle Leghe territoriali. Assemblee dove c’è stata l’elezione delle delegate e delegati che hanno partecipato e votato ai congressi appena conclusi. Prossimamente ci sarà il Congresso della Cgil di Padova, l’11 e 12 gennaio, il Congresso Regionale a fine mese e, infine, dal 15 al 18 marzo, il Congresso Nazionale che quest’anno sarà a Rimini. Si tratta di un percorso piuttosto lungo e laborioso ma del resto nessuno ha mai pensato che la democrazia sia un processo privo di fatica. Però è la dimostrazione che l’individuazione e costituzione del proprio gruppo dirigente, nella Cgil, avviene con il pieno coinvolgimento della base degli iscritti. Insomma: chi nel nostro sindacato riveste ruoli di responsabilità non piove dall’alto ma è stato scelto dalle lavoratrici e lavoratori perché la democrazia da noi non è un esercizio di stile bensì il metodo e la pratica su cui si fonda la nostra rappresentanza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil Padova, conclusi i congressi di categoria: confermati otto segretari su 11

PadovaOggi è in caricamento