Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

È morta Raffaella Carrà: da Zaia a Zan, il ricordo è l'affetto è unanime

Da qualche tempo era malata ma non aveva lasciato trapelare nulla. Tre settimane fa, in occasione del suo 78esimo compleanno, l'ultimo messaggio sui social

Come conferma anche ToDay.it lunedì 5 luglio, ore 16.20, è morta Raffaella Carrà. «Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre». Con queste parole Sergio Japino - suo storico ex compagno al quale continuava ad essere legata da un profondo affetto - dà il triste annuncio unendosi al dolore degli adorati nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni, degli amici di una vita e dei collaboratori più stretti. 

Il post Facebook di Luca Zaia

«Si è spento per sempre, oggi, uno dei volti e delle icone dello spettacolo nazionale e internazionale. Una grande donna, capace di naturale simpatia romagnola ma anche di gesti di grandissimo affetto e umanità.  Una professionista esigentissima con se stessa, severa, che della perfezione nel mestiere aveva fatto un modo di vita che la rendeva ineguagliabile e modello per generazioni di artisti. Per anni, è entrata nelle case degli italiani, nelle nostre case, quando ancora la Tv aveva lo schermo a tubo catodico. E ha continuato a farlo con maestria fino a qualche anno fa. Una figura poliedrica, che sapeva passare dalla recitazione al canto e alla conduzione, senza sbavature, con una spontaneità che nascondeva una pignola preparazione, ottenendo il riconoscimento di grande artista anche oltre oceano».

Sono le parole di cordoglio ed ammirazione del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, alla notizia della scomparsa di Raffaella Carrà.

«Ricordo – ha aggiunto il Presidente - le sue parole d'amore per Venezia, colpita a novembre 2019 dall'acqua granda: "La nostra Italia è sotto a un maltempo mai così violento. Volevo dare un abbraccio a tutte le città colpite, tra frane e piogge, però soprattutto dire una piccola cosa: un abbraccio a Venezia. E cerchiamo tutti, come farò anche io, di collaborare concretamente perché questa città possa risorgere».

Invitata al Pride Village

Icona di tv e musica è stata da spesso corteggiata anche da Lorenzo Bosio, direttore artistico del Pride Village. A Padova però per questioni lavorative, non è mai stata in grado di venire; il desiderio era proprio quello che fosse lei la madrina ad parire una delle tante edizione della manifestazione che quest'anno, dalla Fiera di Padova, si è trasferita al parco delle Mura.

#teamcarrà

Di certo a ricordarla sarà anche Benedetta Caretta da Carmignano di Brenta, che nell'aprile del 2014 fu scelta proprio dal #teamcarrà nella trasmissione The Voice, il talent show di Rai Due dedicato alla musica.

Alessando Zan: «Ha combattuto contro stereotipi e discriminazioni»

Anche l'onervole Alessando Zan scrive su Twitter: "La scomparsa di #RaffaellaCarrà mi lascia attonito. Per oltre cinquant’anni con la sua arte e la sua musica ha combattuto contro stereotipi e discriminazioni. Ha parlato al mondo di libertà e gioia. Finisce un’era, c’era ancora bisogno di lei. #miscoppiailcuor".

Il suo ultimo messaggio sui social

Il 18 giugno, giorno del suo 78esimo compleanno, le sue ultime parole social: "Grazie a tutti - aveva scritto, emozionata dall'affetto ricevuto da amici, colleghi, ma soprattutto dal pubblico - Mi avete sommersa di auguri, il vostro affetto mi commuove. Vi abbraccio e vi auguro un'estate con ritorno alla normalità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta Raffaella Carrà: da Zaia a Zan, il ricordo è l'affetto è unanime

PadovaOggi è in caricamento