Attualità

Prandina, commercianti pronti a scendere in piazza: "Vogliamo 1000 posti auto"

Il leader è sempre Massimiliano Pellizzari, che ha annunciato una manifestazione per martedì prossimo proprio alla ex caserma. Intanto Tarzia risponde a Legambiente

«E' arrivato il momento di scendere in piazza a manifestare. Non possiamo più stare a guardare». A sfidare in strada l'amministrazione Giordani è Massimiliano Pellizzari. Oggi 28 luglio ha annunciato di voler manifestare in piazza per rivendicare ancora una volta i famosi 1000 posti auto alla Prandina.

La manifestazione

«Non ci stiamo ai compromessi e alle soluzioni dal basso. Padova è una città a vocazione turistica, commerciale e culturale e ha bisogno di un grande parcheggio alle porte del centro storico. Servono 1000 posti alla Prandina» le parole di Pellizzari, che da anni chiede quel numero di posti a nome dei commercianti che rappresenta. Gioca probabilmente al rialzo nella consapevolezza che, per realizzare 1000 posti, bisognerebbe perfino abbattere le palazzine vincolate all'interno della ex caserma di via Orsini. Pellizzari però ha dato appuntamento a tutti martedì 3 agosto alle 12:40 davanti all'ingresso di corso Milano. Bisognerà capire se le adesioni saranno più politiche o dei commercianti del centro.

Tarzia

Intanto a rispondere a Legambiente, che aveva attaccato a sua volta il sindaco Sergio Giordani dopo che aveva parlato di un park di circa 500 posti, è Luigi Tarzia, consigliere comunale della civica che porta il nome del sindaco: «Occorre realizzare alla Prandina un parcheggio con un numero di posti auto capace di garantire gli introiti economici che ci ha assicurato fino a poco tempo fa il Boschetti e quello che continua a garantirci piazza Insurrezione. Mi spiace per Legambiente, ma questi sono introiti fondamentali che alimentano la spesa corrente comunale e che ci danno la possibilità di garantire ai padovani servizi come la mobilità pubblica».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prandina, commercianti pronti a scendere in piazza: "Vogliamo 1000 posti auto"

PadovaOggi è in caricamento