rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Giallo nella Torre degli Anziani: ritrovate ossa umane durante il restauro. Resti in Soprintendenza

Mentre erano a lavoro per riqualificare la struttura che a dicembre dovrebbe aprire per la prima volta ai visitatori, la scoperta da parte dei tecnici dell'impresa di Vigonza

È giallo sulla macabra scoperta fatta durante i lavori di restauro della Torre degli Anziani, a Padova. Ossa umane sono state ritrovate dai tenici dell'impresa Rws Srl di Vigonza, alle prese con le operazioni di restauro della torre, che entro la fine dell'anno dovrebbe aprire per la prima volta al pubblico. I resti umani erano nascosti da una trave, in un incavo, e sono ora stati prelevati dalla Soprintendenza per i necessari accertamenti. L'ipotesi più avvalorata è quella che lo scheletro risalga a diversi secoli fa, quando era piuttosto comune l'abitudine di seppellire i corpi nelle costruzioni, soprattutto quelli dei bambini. Per fugare ogni dubbio ed identificare i reperti saranno in ogni caso necessarie le analisi scientifiche.

I lavori per l'apertura al pubblico

La torre,  che risale alla seconda metà del dodicesimo secolo, è oggetto di un importante intervento di riqualificazione dell'architetto Gianni Tommasi. I lavori includono il restauro generale delle volte e delle altre parti principali, in modo da rendere la struttura più stabile e alcuni ritocchi alle pareti esterni della torre. Si prevede che l'accesso al pubblico sarà possibile dal dicembre del prossimo anno, quando sarà possibile salire fino in cima a gruppi 15 persone alla volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo nella Torre degli Anziani: ritrovate ossa umane durante il restauro. Resti in Soprintendenza

PadovaOggi è in caricamento