Una carezza, e il Rolex sparisce: coniugi arrestati dopo un lungo inseguimento

Dalla squadra mobile, che dopo averli avvistati al casello di Padova Ovest li hanno seguiti fino ad Abano Terme, dove hanno messo a segno il colpo prima di essere fermati a Mestrino

Il Rolex rubato al commerciante

La squadra mobile di Padova, nell’ambito di un servizio finalizzato alla repressione dei reati predatori, ha arrestato il 23enne N.V. e la 22enne P.V., due coniugi romeni residenti a Verona responsabili del furto di un Rolex commesso ai danni di un commerciante di Abano Terme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

Tutto ha inizio al casello autostradale di Padova Ovest, dove i poliziotti in servizio di osservazione notano una Fiat Bravo guidata da un ragazzo di etnia rom e con seduta sul sedile posteriore una ragazza le cui sembianze sono subito apparse simili a quelle descritte da alcune vittime di furti di denaro ed orologi già rilevati in altre occasioni. Gli agenti hanno dunque deciso di seguire a debita distanza l'auto, che una volta raggiunto il centro di Abano Terme si è fermata per mettere in atto il colpo: la donna, infatti, è scesa dalla macchina ed è entrata in un negozio uscendo in fretta e furia dopo pochi istanti. Ai poliziotti è bastato avvicinarsi all'esercizio commerciale per capire cos'era successo: dall'ingresso è sbucato un uomo che, con fare agitato, ha spiegato di essere stato derubato del suo Rolex da una ragazza straniera, di piccola statura, che dopo averlo accarezzato su un braccio gli aveva sfilato l’orologio. Gli agenti si sono quindi lanciati all'inseguimento dell’auto, bloccata all'altezza di Mestrino (dopo aver fatto giungere in prossimità della zona un secondo equipaggio). Ed è bastata una perquisizione per trovare il bottino: un involucro contenente il Rolex rubato era stato abilmente nascosto nella parte posteriore del sedile del passeggero. Sono ora in corso le indagini per verificare se le due persone arrestate siano responsabili anche di altri episodi simili a quello descritto, soprattutto in considerazione dei numerosi precedenti specifici della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

  • Violento schianto contro il palo della luce: guidatrice trasportata in ospedale

  • Coronavirus, positivo un 11enne che frequentava un centro estivo cittadino: tamponi a tappeto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento