Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Latitante braccato a Verona: in fuga dopo la condanna, si nascondeva in un hotel

Un blitz delle forze dell'ordine ha finalmente portato in cella un 50enne ricercato da più di due anni. Condannato, aveva abbandonato la sua casa in città per nascondersi

Sfuggiva alla giustizia da più di due anni quando è stato individuato dai carabinieri che lo hanno arrestato.

La fuga

Due anni e 520 euro di multa per ricettazione: a giugno 2016 la condanna che su ordine della procura lo doveva portare in carcere. Dietro le sbarre però il 55enne C.M., di origine campana ma residente a Padova, non ci è mai finito. É scappato prima che lo prendessero, facendo perdere le proprie tracce. Fino a ieri, quando i carabinieri lo hanno scovato a Verona.

Il blitz

Lo avevano cercato nel capoluogo euganeo, ma nella sua abitazione non era mai tornato. A inizio ottobre la prima pista concreta, con una serie di avvistamenti nel Veronese. Identificate le persone che avevano contatti con il latitante, i militari li hanno pedinati a Padova, Rovigo e Verona, dove lo hanno sorpreso in un bed&breakfast dove si era rintanato. Certi di trovarlo lì, sono piombati nella struttura e lo hanno ammanettato, portandolo nel carcere di Montorio Veronese dove resterà fino ad aver saldato per intero il suo debito con la giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante braccato a Verona: in fuga dopo la condanna, si nascondeva in un hotel
PadovaOggi è in caricamento