Musica e balli nel locale nonostante i divieti, ma la polizia locale promuove i padovani

Su circa 1.300 controlli sono due sono state le denunce elevate dalla polizia municipale nel corso della prima settimana di controlli intensivi per i rispetto delle normative anticontagio

Uno dei posti di blocco allestiti dalla polizia locale

A una settimana dall'avvio delle restrizioni disposte dal decreto ministeriale dell'8 marzo e successive modifiche, la polizia locale di Padova traccia un primo bilancio di controlli e sanzioni. Sono state 814 le verifiche nei locali e 425 quelle ai veicoli con l'identificazione di 511 persone. Due le denunce, a un gestore e a un automobilista. Promossi dunque i padovani che paiono ligi alle regole a quanto dichiarato dalla municipale.

Circolo aperto la notte

Tra i locali solo uno è risultato aperto nonostante l'obbligo di sospensione di tutte le attività. Nel corso del weekend alla centrale operativa è stata segnalata una situazione sospetta in via dell'Artigianato. Sul posto la pattuglia ha scoperto che in un club gestito da un uomo camerunense era in corso una serata con musica, dj set e bevande servite a circa una cinquantina di avventori tutti di origine africana. Il titolare non ché presidente del circolo privato è stato dunque denunciato e nei suoi confronti è stata chiesta la sospensione della licenza mentre tutti i presenti venivano fatti sgomberare immediatamente.

Automobilista denunciato e multato

Anche i controlli alla circolazione hanno portato alla denuncia una sola persona. Si tratta di un uomo romeno residente a San Giorgio delle Pertiche che alle 15 di domenica è stato intercettato in automobile lungo via Vigonovese. Oltre a guidare mentre parlava al cellulare senza auricolari o vivavoce, ha dichiarato di non sapere nulla delle restrizioni sanitarie in corso e dunque di essere uscito di casa per recuperare un televisore da un connazionale. Oltre alla denuncia per l'inottemperanza alle norme statali lo straniero è anche stato multato per guida con uso del telefonino.Sono invece 330 le autocertificazioni che gli agenti hanno ritirato ad altrettanti automobilisti e che nei prossimi giorni verranno sottoposte a verifica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Boom di telefonate

La polizia locale è stata costantemente impegnata sul campo, in particolare nelle zone verdi e all'aperto per sfavorire eventuali assembramenti e ricordare ai cittadini l'importanza di rispettare il limite delle uscite ai casi di stringente necessità. Numerose anche le segnalazioni e richieste di informazione pervenute alla centrale, pari a circa 1.700 al giorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento