Pizzicata a rubare dei vestiti dagli addetti alla sicurezza: una 35enne è finita nei guai

Voleva fare compere senza spendere un centesimo. Ma la sua impresa non ha avuto buon fine perché i dipendenti del negozio hanno chiamato i carabinieri e l'hanno denunciata per furto

Voglia di shopping ma il portafogli piange? Meglio non seguire l’esempio di una 35enne finita nei guai con la giustizia per aver rubato dei vestiti.

I fatti

Nella serata di lunedì 24 agosto una 35enne originaria dell’Iran e residente a Selvazzano Dentro ha fatto un giretto all’Oviesse di via San Fermo a Padova. Ha visto alcuni capi di abbigliamento che le piacevano, per un valore di cento euro, e li ha nascosti nella borsa. Gli addetti alla sicurezza l’hanno sorpresa con la refurtiva e hanno chiamato i carabinieri della compagnia di Padova. Gli abiti sono stati restituiti e la donna è stata denunciata per furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento