Giovanni Perin: un finale da "numero 1"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il vibrafonista e compositore Giovanni Perin, giovane talento del jazz italiano, la cui musica ha fatto ormai il giro del mondo, ha conseguito ieri il Diploma, con il massimo dei voti (in Germania espresso dal numero "1"), presso il prestigioso Jazz Institute di Berlino.

Uno dei giovani italiani che sceglie l'estero per perfezionare la propria già brillante formazione Giovanni Perin è tra i pochi italiani ad essere stato ammesso a questa accademia, tra le più ambite del jazz mondiale. In questo tempo ha collezionato successi dal tour in Australia, ai concerti in India ed Europa, senza dimenticare i premi tra cui il Massimo Urbani ed il Premio Zorzella.

L'ormai affermato talento si è esibito quindi ieri sera nella George Neumann Saal nel suo concerto di diploma, in cui ha eseguito brani di propria composizione, con un sestetto formato da alcuni dei più brillanti giovani astri nascenti del jazz europeo, guadagnandosi, con il consenso anche del caloroso pubblico, il voto più alto.

Un' ennesima conferma di un talento non solo strumentale ma anche compositivo.

Prossimo obiettivo incidere il secondo disco di brani originali e un tour mondiale.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento