Incidenti stradali

Candiana, i tre ragazzi morti per schivare un gatto

Si fa sempre più chiara la dinamica del triplice incidente mortale di venerdì sera sulla Monselice Mare, dove sono morti tre giovani di Cavarzere. Il quarto rimasto coinvolto è fuori pericolo. Fondamentali le testimonianze degli amici che li precedevano e delle immagini delle telecamere

Secondo quanto si è appreso in merito alla dinamica del triplice incidente mortale avvenuto venerdì sera a Candiana lungo la Monselice Mare, la Toyota Yaris dei quattro giovani di Cavarzere (Venezia), sarebbe finita fuori strada contro un muretto in cemento non a forte velocità - in quel tratto di strada vige il limite dei 90 chilometri orari - ma in seguito al tentativo di schivare un gatto che stava attraversando la strada.

QUARTO RAGAZZO FUORI PERICOLO. Gli agenti della polizia stradale di Piove di Sacco hanno ricostruito la dinamica della tragedia costata la vita a tre dei quattro ragazzi tra i 17 e 20 anni presenti nell'abitacolo grazie alla testimonianza del quarto ragazzo che era riuscito a liberarsi dalle lamiere dell'auto venendo soccorso. Il giovane, fuori pericolo, resta ricoverato in osservazione all'ospedale di Piove.

L'ALTRA AUTO. Fondamentale inoltre la testimonianza dei passeggeri di un'altra auto, amici dei ragazzi della Toyota, che li precedevano sulla Monselice Mare e che avrebbero per primi schivato il felino, senza conseguenze.


LA TELECAMERA. Gli agenti della polstrada, tra il materiale che invieranno ai magistrati, hanno anche acquisito le immagini di una telecamera di sicurezza che ha ripreso la Toyota dei quattro giovani, preceduta da quella dei tre loro amici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candiana, i tre ragazzi morti per schivare un gatto

PadovaOggi è in caricamento