rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Processo Progress Pubblicità: tutti assolti per la presunta maxi evasione da 90 milioni

Complice la prescrizione e la scarsità di prove sono stati assolti un 57enne originario di San Donà di Piave nel veneziano e una 41 enne di Padova con residenza a Londra

Nessuna prova e tutti assolti per la presunta evasione da 94 milioni di euro della Progress Pubblicità. Come riportano i quotidiani locali, in parte per merito e in parte grazie alla prescrizione, sono stati tutti assolti gli imputati al processo sulla maxi evasione.

I FATTI.

I fatti risalgono al 2007, a vario titolo erano stati accusati di dichiarazione infedele, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti. Le indagini sono state portate avanti dalla Guardia di Finanza e il sostituto procuratore aveva chiesto due condanne e cinque assoluzioni per la presunta truffa da 93 milioni di euro. Complice la prescrizione per molti capi d’accusa e la scarsità di prove sono stati assolti un 57enne originario di San Donà di Piave nel veneziano e una 41 enne di Padova con residenza a Londra che amministravano le società che secondo la pubblica accusa sarebbero servite per il giro di false fatturazioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Progress Pubblicità: tutti assolti per la presunta maxi evasione da 90 milioni

PadovaOggi è in caricamento