menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz in un'azienda, coppia di ladri sequestra il guardiano e ruba 500 euro: presi

La rapina nella notte tra mercoledì e giovedì alla "Centro Lavorazioni Tessili" di Piombino Dese: i due malviventi, un 47enne e un 52enne di origine cinese, dopo aver picchiato il dipendente 35enne hanno provato a fuggire ai carabinieri ma sono stati presi

Blitz dei ladri nell'azienda del “Centro Lavorazioni Tessili” di Piombino Dese. Un gruppetto di malviventi di origine cinese, nella notte tra mercoledì e giovedì, ha aperto la recinzione, togliendo un pezzo lungo di tre metri e manomettendo il cancello automatico, è entrata all'interno della ditta di via Palù e, dopo aver picchiato e sequestrato, un dipendente 35enne di origine cinese che fungeva anche da guardiano, legandogli mani e polsi con del nastro adesivo, ha portato via 500 euro dal suo portafoglio. Una rapina non andata a buon fine però: i carabinieri, infatti, sono riusciti ad arrestarli prima della fuga.


LA RAPINA. Due colpevoli del fatto sono stati identificati: si tratta di Z.G. e Y.Y., un 47enne e un 52enne di origine cinese che sono stati notati da un vigilantes mentre si trovavano lungo la recinzione della ditta, di proprietà di un cittadino cinese. A quel punto immediata la chiamata ai carabinieri che hanno inviato sul posto diverse pattuglie da Cittadella, Trebaseleghe e Camposampiero. Gli uomini delle forze dell'ordine hanno bloccato immediatamente uno dei due, mentre l'altro dopo aver spinto un militare, ha cercato di fuggire nella vicina campagna. Il militare, però, dopo essersi rialzato ed averlo rincorso è riuscito a fermarlo. Nella colluttazione è stato ferito al ginocchio e ne avrà per 7 giorni. I ladri sono stati arrestati per rapina, sequestro di persona, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Il materiale usato dai predoni è stato sequestrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento