menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scuola dell'infanzia Angela Breda si rinnova: al via i lavori di ristrutturazione

L'edificio scolastico di Ponte di Brenta verrà ammodernato e messo in sicurezza. I lavori, il cui costo di circa 100mila euro, viene sostenuto dalla Fondazione CaRiPaRo e termineranno ad agosto

Inizieranno lunedì i lavori di ristrutturazione della scuola dell’infanzia Angela Breda di Ponte di Brenta. Dell’edificio, composto da tre piani, attualmente viene utilizzato solo il primo piano.

LAVORI. L’intervento riguarderà quindi il piano seminterrato e il piano rialzato dove verrà effettuato il risanamento degli intonaci che presentano diffuse zone di umidità, la sistemazione dei servizi igienici, che verranno anche aumentati, e la realizzazione di due nuove aule. I lavori prevedono inoltre alcuni interventi di restauro conservativo quali l’impermeabilizzazione delle murature perimetrali mediante l'iniezione di resine, la rimessa in opera di intonaci traspiranti e la sostituzione della pavimentazione. Verranno inoltre restaurati gli attuali oscuri in legno, sostituiti i serramenti del piano seminterrato, rifatto e messo a norma l'impianto elettrico e sistemato anche l'impianto idraulico esistente.

RISPOSTA CONCRETA. "Il fabbricato risale come epoca di costruzione al 1886 – spiega l’assessore Paolo Botton - e venne edificato per volontà di Vincenzo Stefano Breda imprenditore e filantropo padovano, in ricordo della madre Angela Breda, per ospitare gratuitamente i bambini poveri del paese. Si tratta quindi di un edificio storico che abbiamo voluto riqualificare per dare una risposta concreta alle famiglie dei bambini e a tutti coloro che frequentano quotidianamente la scuola. Con questo programma di restauro lo metteremo in sicurezza e lo renderemo ancor più funzionale all’accoglienza e allo svolgimento delle attività didattiche". I lavori, il cui costo di circa 100.000 euro viene sostenuto dalla Fondazione CaRiPaRo, termineranno ad agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento