Arrestato dopo gli accertamenti medici: nello stomaco aveva 76 ovuli di eroina e cocaina

In manette un giovane nigeriano residente a Catania, fermato in stazione a Padova dalla guardia di finanza: gli 850 grammi di droga purissima sul mercato avrebbero fruttato circa 200mila euro

Guardia di finanza in stazione a Padova

Il suo bagaglio era intonso. Perché la droga, in realtà, era tutta nel suo corpo: un giovane nigeriano residente a Catania è stato arrestato per traffico di sostanze stupefacenti dopo essere stato fermato con 76 ovuli tra eroina e cocaina nello stomaco.

I fatti

Tutto ha inizio alla stazione ferroviaria di Padova, dove la guardia di finanza era impegnata in un servizio di controllo: i militari notano subito (tra i passeggeri scesi da un treno proveniente da Milano) un giovane in possesso di un piccolo bagaglio a mano e gli si avvicinano per chiedergli documenti e motivo del viaggio. Basta questa semplice richiesta per far piombare il nigeriano in uno stato di agitazione e nervosismo sempre più elevato, tanto da contraddirsi più volte: i finanzieri decidono dunque di perquisirlo, salvo non trovare droga nel bagaglio, però decidono di portarlo comunque in caserma in quanto sospettano che si tratti di un "ovulatore", ovvero che occulti della droga all’interno del proprio corpo. Un sospetto che diventa presto realtà: con l’assenso dell’interessato e previo concorde parere del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Padova il giovane viene portato all'ospedale di Padova e sottoposto ad esami radiografici e Tac che permettono di rinvenire nel suo stomaco 76 ovuli. E una volta espulsi naturalmente ed analizzati si scopre che contengono eroina o cocaina purissima: nello specifico, 570 grammi di eroina e 281 grammi di cocaina, droghe pesanti che sul mercato avrebbero fruttato circa 200mila euro. Per questi motivi il responsabile - sentita anche l’Autorità Giudiziaria - è stato tratto in arresto per traffico di sostanze stupefacenti e portato nel carcere di Padova in attesa di giudizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento