rotate-mobile
Cronaca

Silvia Giralucci sarà nominata "cavaliere" della Repubblica

L'onorificenza le sarà assegnata il prossimo 2 giugno dal presidente Giorgio Napolitano. La giornalista padovana, il cui padre Graziano nel 1974 venne assassinato dalle Brigate Rosse, sul tema, oltre che un libro, ha recentemente girato il film "Sfiorando il muro"

La giornalista padovana Silvia Giralucci, 41 anni, figlia di Graziano, ucciso assieme a Giuseppe Mazzola dalla Brigate Rosse il 17 giugno del 1974 nella sede del Movimento Sociale Italiano di Padova - prime vittime delle Brigate rosse - sarà insignita il prossimo 2 giugno, in occasione della festa nazionale, dell'onorificenza di "Cavaliere al merito della Repubblica". A conferirle il titolo sarà il presidente Giorgio Napolitano in persona, incontrato dalla giornalista al Quirinale anche un anno fa nel corso della cerimonia del Giorno della Memoria dedicato alle vittime del terrorismo (vedi foto sopra).

IL LIBRO E IL FILM. Silvia Giralucci, già autrice sul tema del libro “L’inferno sono gli altri” pubblicato da Mondadori nel 2011, ha voluto raccontare in un documentario quei drammatici anni Settanta, in cui ha subito ancora bambina la morte del padre. Il film, “Sfiorando il muro”, di cui è autrice e co-regista con Luca Ricciardi, è stato selezionato, fuori concorso, all'ultima Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

ALLA MOSTRA DEL CINEMA: APPLAUSI E COMMOZIONE PER "SFIORANDO IL MURO"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silvia Giralucci sarà nominata "cavaliere" della Repubblica

PadovaOggi è in caricamento