menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baby pusher della Bassa inchiodati dalle indagini della Procura: sono stati denunciati

Tra il 2017 e il 2020, quando uno dei due era ancora minorenne, hanno venduto hashish e marijuana prevalentemente nelle zone della Bassa padovana

Dalle indagini della procura minorile di Venezia due baby pusher residenti nel Padovano sono risultati colpevoli di aver spacciato hashish e marijuana. I carabinieri li hanno denunciati.

Il fatto

Martedì 6 aprile i carabinieri hanno effettuato una perquisizione su ordine della procura a casa di due giovani: un 24enne di Stanghella, originario di Santo Domingo e con precedenti per reati contro il patrimonio, e un 18enne di Stanghella. I carabinieri hanno trovato a casa del 18enne 2 grammi di hashish, 5 semi di canapa, uno spinello e un bilancino di precisione. I due sono ritenuti responsabili di aver spacciato complessivamente 3 chili di droga tra il 2017 (quando il 18enne era ancora minorenne) e il 2020 tra Stanghella, Boara e Vescovana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento