menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pacs a Padova, è durata 3 anni la 1° unione gay certificata dal Comune

Tommaso Grandis, che assieme a Giorgio Perissinotto furono la prima coppia omosessuale ad ottenere nel 2007 il certificato per l'unione di fatto, riferisce che il rapporto è poi finito nel 2010, dopo 3 anni di "famiglia anagrafica"

Tre anni, tanto è durata la prima unione di fatto "certificata" dal comune di Padova. Tommaso Grandis e Giorgio Perissinotto nel febbraio 2007 furono la prima coppia gay ad ottenere il "certificato di famiglia anagrafica basata su vincoli affettivi e di convivenza" rilasciato dall'amministrazione Zanonato che aveva aperto la strada ai cosiddetti "Pacs", grazie all'iniziativa dell'ex presidente dell'Arcigay del Veneto, Alessandro Zan, oggi assessore comunale, iniziativa nel frattempo adottata anche da altri Comuni italiani, tra cui da pochi giorni anche da Miliano.

3 ANNI DI FAMIGLIA ANAGRAFICA. È Tommaso - trasferitosi a Trieste e legato ad un altro uomo - a riferire che la loro unione è già finita, ancora nel 2010, dopo 12 anni insieme, di cui 3 appunto da "famiglia anagrafica" riconosciuta. "Poi è finita - racconta -  D'altronde non ci eravamo sposati davanti a Dio, né avevamo promesso di amarci tutta la vita. Il nostro era solo un modo per prendersi cura l'uno dell'altro".

PACS: UN BILANCIO. A Padova, a richiedere i Pacs, dall'anno della loro istituzione, sarebbero state solo 50 coppie, composte per il 70% da eterosessuali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento