Via Trieste, carabinieri in borghese sorprendono pusher

Le forze dell'ordine hanno visto che parlava con un altro soggetto cogliendolo sul fatto. Aveva appena venduto un grammo di "ero" a un tossicodipendente italiano. In tasca aveva anche 130 euro, una somma ricavata dallo spaccio di stupefacenti

È stato colto in flagranza di reato mentre scambiava eroina con un cliente in via Trieste. Nella rete dei carabinieri è caduto ieri pomeriggio Tarek C., 25enne tunisino, irregolare e incensurato.

I militari dell’Arma, che giravano in borghese, hanno notato il suo fare circospetto e lo hanno visto poi confabulare e appartarsi con un altro individuo.

Un rapido blitz lo ha sorpreso proprio nell’istante in cui stava cedendo 1 grammo di eroina a un 33enne italiano. Bloccati immediatamente dai carabinieri, spacciatore e acquirente, sono stati accompagnati in caserma.

Al primo è stato formalizzato l’arresto, l’altro invece si è beccato una segnalazione alla prefettura in quanto assuntore. Oltre alla droga, l’immigrato aveva addosso 130 euro, provento della sua attività illecita. Adesso, il nordafricano dovrà rispondere per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento