Coldiretti Veneto lancia l’sos: «Ortaggi sottopagati, uno scenario drammatico. Meglio donarli»

«Speculazione e maltempo ci penalizzano, ma questo non frena le iniziative solidali», così gli orticoltori padovani hanno donato diversi quintali di prodotti per arricchire i piatti della cena di giovedì 6 agosto nel comune di Camposampiero a sostegno del Cuamm l’Associazione Medici con l’Africa​

«Patate, zucchine e melanzane per gli agricoltori veneti valgono meno di un 1/3 del prezzo al consumo: meglio donarle». Coldiretti Veneto lancia l’sos ortaggi per uno scenario drammatico dove al danno si aggiunge la beffa di compensi al di sotto dei costi di produzioni a causa di distorsioni e speculazioni nella distribuzione del valore dal campo alla tavola per gran parte della verdura: sono centesimi quelli con cui vengono pagati i produttori, ma poi diventano euro per i consumatori.

Il maltempo e la crisi dovuta al Covid

«Da una parte infatti ci sono gli effetti della crisi economica generata dal coronavirus – spiega Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova – dall’altra le conseguenze del clima impazzito con il moltiplicarsi di eventi estremi come gelo, grandine, nubifragi, siccità e caldo torrido che compromettono le produzioni di frutta e verdura provocando la perdita del lavoro di un intero anno in molte aziende agricole. Lo abbiamo sperimentato in più occasioni anche nella nostra provincia, con diverse coltivazioni di pregio rovinate dal maltempo oppure deprezzate dai meccanismi speculativi che lasciano pochi centesimi agli agricoltori. Ma ciò non fa venire meno la nostra volontà di dare un contributo concreto a chi si trova in difficoltà, proprio grazie ai nostri prodotti e al nostro lavoro».

I prodotti dedicati alla beneficenza

In occasione dell’evento organizzato giovedì 6 agosto nel comune di Camposampiero a sostegno del Cuamm l’Associazione Medici con l’Africa, gli orticoltori padovani hanno donato diversi quintali di prodotti per arricchire i piatti della cena di beneficenza organizzata al Ristorante “Al Tezzon” per il completamento dell’ospedale di Rumbek in Sud Sudan. Ospiti il direttore Don Dante Carraro rientrato dalla Tanzania e Lino Zani guida alpina e maestro di sci di Papa Giovanni Paolo II.

I prodotti a km0

Il menù grazie al contributo delle aziende agricole, a partire dall’azienda Fincato di Codevigo, che ha rifornito la cucina di zucchine, melanzane, patate, meloni è a kmzero, dal primo al dessert, con la torta record di ricotta di bufala firmata dal cuoco contadino del caseificio Scacco di Piove di Sacco. Anche i vini solo locali, della Cantina di Conselve.

La solidarietà

A Padova Coldiretti è impegnata in iniziative solidali fin dall’inizio del lockdown, ricorda il presidente Bressan: «Al Mercato Coperto di Padova abbiamo organizzato la “spesa sospesa” con il Centro Servizi Volontariato, raccogliendo diversi quintali di generi alimentari per le persone in difficoltà. Solidarietà anche dai clienti del Mercato di Campagna Amica di Montegrotto mentre a Cittadella, ogni giovedì, i prodotti rimasti invenduti al nostro mercato vengono consegnati alla Caritas per la distribuzione ai bisognosi».

L’impegno di Coldiretti per i più poveri

Dalla spesa sospesa avviata in tutti i mercati di Campagna Amica che ha raccolto la solidarietà di contadini e cittadini pari a oltre 6mila kg di cibo fino ai pasti caldi consegnati nelle mense dei poveri durante il lockdown, l’impegno di Coldiretti è continuo per un piano straordinario per il Paese di almeno un miliardo di euro per acquistare cibo 100% Made in Italy da destinare alle famiglie più povere – tra l’altro aumentate del 30% in Veneto a causa del Covid 19-. Una emergenza sociale senza precedenti che l’Italia dovrà affrontare con interventi strategici – evidenzia Coldiretti – per fare fronte ad un urgenza e, allo stesso tempo, sostenere il lavoro e l’economia del sistema agroalimentare tricolore duramente colpito dalle difficoltà delle esportazioni e della ristorazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle foto: le patate e i meloni dell’azienda di Daniele Fincato di Codevigo e alcune immagini della spesa sospesa a Padova

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento