menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi alla Net engineering, trovato l’accordo: -20% di esuberi

E' stato firmato l'accordo tra parti sociali e azienda nella vertenza che da giorni ha tenuto col fiato sospeso i lavoratori. Presente anche l'ass. Barison che ha fatto da mediatore chiedendo garanzie per i lavoratori

E’ stato finalmente firmato l’accordo tra Net Engineering e parti sindacali.

L'ANNUNCIO. L’azienda di infrastrutture di trasporto fin dal mese di aprile aveva annunciato di dover licenziare 59 dipendenti (su 155) a causa della crisi economica che non ha risparmiato proprio il settore terziario di cui fa parte.

LA MEDIAZIONE DELLA PROVINCIA. Per evitare di compromettere l’efficienza futura, è stata aperta la mobilità fortemente contrastata dai sindacati. Poi, dopo il mancato accordo tra le parti del 25 maggio, l’assessore provinciale al lavoro Barison ha deciso di cercare un punto di equilibrio.

L'ACCORDO. Punto di accordo raggiunto ieri: l’azienda ha ridotto del 20% gli esuberi passando da 59 a 48. Chi accetterà la risoluzione contrattuale avrà un incentivo all’esodo proporzionato rispetto all’anzianità di servizio, all’età e al numero di familiari a carico.

GARANZIE. Anche l’assessore nell’incontro ha particolarmente insistito per alcune garanzie nei confronti dei lavoratori: sarà per questo avviato un articolato progetto di outplacement finanziato dall’azienda che attraverso un’agenzia specializzata dovrà fare un bilancio mirato delle competenze dei singoli lavoratori, corsi specifici di reinserimento lavorativo e attività di accompagnamento al lavoro dipendente o autonomo. Nel frattempo per questi lavoratori sarà attivata la Cassa integrazione guadagni in deroga fino a fine anno.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento