rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Economia

«Oneri energia, senza il taglio escluso l'80% delle Pmi in Veneto»: l'allarme di Assindustria

Spiega il vicepresidente Marco Stevanato: «il Ddl Bilancio esclude di fatto il grosso dell’industria, ovvero le utenze superiori ai 16,5 kilowatt, dall’azzeramento degli oneri elettrici in bolletta per il primo trimestre 2023, peraltro già previsto nei trimestri precedenti»

«Come abbiamo appreso, il Ddl Bilancio esclude di fatto il grosso dell’industria, ovvero le utenze superiori ai 16,5 kilowatt, dall’azzeramento degli oneri elettrici in bolletta per il primo trimestre 2023, peraltro già previsto nei trimestri precedenti. Una scelta poco comprensibile, in controtendenza rispetto a quella da noi condivisa del Governo di concentrare le risorse sul caro-energia a tutela di imprese e famiglie, e che taglierebbe fuori dai benefici di questa misura in modo trasversale circa l’80% delle attività produttive delle province di Padova, Treviso e del Veneto, migliaia di piccole e medie imprese, non energivore e non gasivore, che sono l’ossatura produttiva del Paese, con un aggravio di costi da gennaio di 50-55mila euro per milione di kilowattora per ogni piccola e media impresa. Chiediamo con forza al Parlamento e al Governo un emendamento urgente che ponga rimedio e ripristini l’azzeramento degli oneri di sistema per le potenze sopra i 16,5 kW. Ora più che mai in un momento cruciale e complesso per la vita delle imprese italiane, le piccole e medie imprese hanno bisogno di certezze, coerenza e sostegno per continuare a resistere e investire perché senza la crescita di queste non crescerà neanche l’Italia»: così Marco Stevanato, vicepresidente di Assindustria Venetocentro - Imprenditori Padova Treviso per le Politiche Industriali, a seguito della esclusione nella Legge di Bilancio 2023 delle utenze superiori ai 16,5 kW dal novero dei soggetti beneficiari dell’azzeramento degli oneri parafiscali di sistema per il primo trimestre 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Oneri energia, senza il taglio escluso l'80% delle Pmi in Veneto»: l'allarme di Assindustria

PadovaOggi è in caricamento