menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Porta Portello vista dal drone

Porta Portello vista dal drone

“Drones for Good”: il Festival universitario dedicato al mondo dei droni, tra Scienza e Cultura

Il Festival promuove e diffonde l’uso dei droni e delle nuove tecnologie geografiche in ambito ambientale e per la conoscenza e lo studio del territorio. Un’occasione per conoscere da vicino i droni, capirne il funzionamento e i possibili utilizzi

Giovedì 4 luglio si terrà a Padova il Festival Drones for Good in Piazza Portello. Il Festival promuove e diffonde l’uso dei droni e delle nuove tecnologie geografiche in ambito ambientale e per la conoscenza e lo studio del territorio! Sarà un’occasione per conoscere da vicino i droni, chiamati in ambito tecnico Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto (SAPR), capirne il funzionamento e i possibili utilizzi.Non mancherà, organizzato e gestito da docenti del Master in GIScience e droni e gli operatori autorizzati della ditta Archetipo, un volo professionale con drone, proprio sull’antica Porta Portello, la Porta Ognissanti, che permetterà a grandi e piccoli di vedere come vengono effettuati i rilievi su monumenti storici e di ammirare la spettacolare vista dall’alto sul Piovego e sul quartiere.

Droni

Il Festival si aprirà, in stile accademico, alle 14.30 con la conferenza “Droni, GIScience e ambiente” presso il Dipartimento ICEA di via Ognissanti 39, dove verranno approfondite l’uso di tecnologie geografiche per l’esplorazione e il monitoraggio di territori remoti e inaccessibili, che nemmeno Google Maps ha ancora mappato: Isole Svalbard, Amazzonia ecuadoriana e le montagne innevate del Kirghizistan saranno i luoghi che i ricercatori mostreranno ai partecipanti attraverso gli “occhi” dei droni e delle tecnologie geografiche. Focus anche ai droni e agli hardware open source con l’Associazione GFOSS per la diffusione dei sistemi e dei dati liberi e open. Infine, per gli amanti e gli appassionati dei sistemi informativi geografici ospite Paolo Cavallini, Presidente QGIS.org, il software GIS libero più diffuso al mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Geografi

Durante tutto il pomeriggio, i geografi del Master GIScience porteranno conoscenze e strumenti della ricerca scientifica e della didattica in Piazza Portello, dove sarà possibile partecipare ad alcuni laboratori dedicati sia ai grandi che ai più piccoli. Gli appassionati di droni potranno cimentarsi nella costruzione di un drone open source seguiti dall’esperienza e dalla competenza di GeoAtamai SRL, spin-off dell’Università degli Studi di Padova. Parallelamente Archetipo SRL effettuerà un volo con drone sulla storica porta del Portello, per vedere dall’alto il monumento e sorvolare l’area del Piovego e di piazza Portello. Le immagini e i video del rilievo saranno poi disponibili per tutti i partecipanti. Infine un laboratorio dedicato ai più piccoli per avvicinarsi al mondo della geografia con l’Associazione Geograficamente. Il laboratorio è aperto a tutti i bambini e ragazzi dai 4 ai 12 anni.

Abbandono

Il Festival parlerà anche di abbandono, con il progetto europeo Map4youth, che dalle 18.00 mostrerà i risultati della mappatura partecipata tramite la piattaforma online Geocitizen.org delle aree e degli edifici abbandonati della città di Padova. Spazio anche alle proposte di rigenerazione e riuso proposte da alcuni giovani e da associazioni attive sul territorio. Infine la giornata si concluderà con il concerto di pizzica patavina degli Almakàntica, che accompagnerà la serata direttamente in Piazza Portello a partire dalle 21.30.

Eventi

Tutti gli eventi del Festival sono gratuiti ma è necessario la registrazione per alcuni di essi. L’iniziativa è finanziata con il contributo dell'Università di Padova sui fondi previsti per le Iniziative culturali degli studenti ed è patrocinata dal Comune di Padova. Collaborano alla realizzazione dell’iniziativa il Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto dell’Università di Padova, il Laboratorio GIScience e Drones 4 Good le associazioni padovane GIShub e Geograficamente, il progetto europeo Map4youth e il progetto innovativo degli studenti Walls and Rivers, lo spin-off GeoAtamai SRL e la ditta Archetipo SRL.

Festival Drones4Good_A4_Locandina-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sei ore di sospensione idrica nel quartiere: l'avviso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento