menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Museo Padova Ebraica: riapre la mostra di Chanukkiot

Da Lunedì 1 febbraio sono nuovamente aperti al pubblico il Museo della Padova Ebraica, la Sinagoga Italiana, il Cimiteri ebraici e la mostra temporanea “Una luce dirada l’oscurità”

Da Lunedì 1 febbraio sono nuovamente aperti al pubblico: il Museo della Padova Ebraica, la Sinagoga Italiana, il Cimiteri ebraici e la mostra temporanea “Una luce dirada l’oscurità”. Sarà possibile visitare tutti i siti, finalmente in presenza, su richiesta e prenotando all’indirizzo mail del museo museo@padovaebraica.it.

Mostra

«La mostra era stata inaugurata a ottobre, tre giorni prima del secondo lockdown – spiega Gina Cavalieri curatrice della mostra – con la collaborazione della Veneranda Arca, la Diocesi, Università e Comune di Padova, volevamo donare un’esperienza unica nel suo genere, lampade di design che ritraggono un simbolo della tradizione ebraica, la Chanukkià, rivista in modo moderno e creativo da artisti molto conosciuti, la pandemia non ha spento questo nostro desiderio, approfittiamo quindi della zona gialla per riproporre questa possibilità a tutti».

Visite

Giovedì 4 febbraio e Giovedì 11 febbraio alle 18 è inoltre prevista una visita guidata alla mostra “Una luce dirada l’oscurità”, la prima mostra diffusa di Chanukkiot, le lampade a nove bracci della tradizione ebraica riviste e ridisegnate da artisti e designer italiani e internazionali. Venti lumi che fanno parte della collezione della Fondazione Arte Storia e cultura ebraica di Casale Monferrato e Piemonte Orientale hanno trovato una loro temporanea collocazione nei luoghi-simbolo della città di Padova come il Palazzo della Ragione, Palazzo Moroni, l’Università, il Museo Diocesano e la Basilica del Santo. Le altre lampade si trovano nel Museo della Padova Ebraica in via delle Piazze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento