A Porta Portello un evento unico nel suo genere: un ​concerto-performance acqueo

Sabato 6 aprile ultima giornata di Irruzioni Festival. Tra gli appuntamenti anche rande ​corteo acqueo che​ avrà alla testa quattro barche che ospiteranno quattro musicisti

Sabato 6 Aprile a Padova si concluderà ​Irruzioni Festival, il ​festival diffuso di peripezie urbane che nella sua ultima giornata darà il meglio di sé con uno una serie di eventi sparsi in città.

Mattina

Si partirà la mattina alle 10.00 dal molo di Porta Portello con una performance unica nel suo genere: un ​concerto-performance acqueo​. Le remiere padovane di voga veneta hanno messo a disposizione le loro flotte e il loro sudore per accogliere i nostri ospiti internazionali sui paioli delle loro barche tradizionali: mascarete, sandoli, gondole, gondolini, puparini, scioponi e caorline.

Imbarcazioni

Quest’anno però ci sarà qualche brivido in più. Il grande ​corteo acqueo​ (sono previste una quindicina di imbarcazioni) avrà alla testa quattro barche che ospiteranno quattro musicisti. ​Enrico Gabrielli​ (uno dei maestri di ​San Remo ​e volto noto della musica indipendente italiana) e ​Sebastiano De Gennaro​ hanno composto per noi una partitura speciale: ​Perfiume​ (per tre esecutori + un solista e tre barche su corso d’acqua). Un concerto unico inframmezzato dalle letture a più voci, in varie lingue.

Pomeriggio

Nel pomeriggio, dalle 15.00 partiranno due distinte ​passeggiate poetiche​: una da Via Tiziano Aspetti e l’altra, in contemporanea, da Porta San Giovanni.
Sono una quindicina le associazioni coinvolte che per noi hanno ideato inedite performance che useranno come scena gli spazi urbani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Dalle acque gelide emerge un cadavere: complesse le fasi dell'identificazione

  • Cadavere nel lago d'Iseo: è la giornalista Rosanna Sapori, per anni lavorò nel Padovano

  • Fiamme in una fabbrica della Bassa, fumo visibile a diversi chilometri di distanza

  • Orrore all'Arcella, gioielliere aggredito con l'acido e rapinato all'uscita dal negozio

Torna su
PadovaOggi è in caricamento