Tour in Alto Adige sulle note di Vivaldi per l'ensamble dei Solisti Veneti

Il 29 agosto alle 20.30 la formazione “Ensemble Vivaldi”, costola dell’orchestra “I Solisti Veneti” terrà il concerto: “Armonia e virtuosismo sulle rive dell’Isarco”. L’appuntamento è alle 20.30 nella Chiesa di San Michele a Bressanone (Alto Adige)

Il 29 agosto alle 20.30 la formazione “Ensemble Vivaldi”, costola dell’orchestra “I Solisti Veneti” terrà il concerto: “Armonia e virtuosismo sulle rive dell’Isarco”. L’appuntamento è alle 20.30 nella Chiesa di San Michele a Bressanone (Alto Adige). Realizzato in collaborazione con il Comune di Bressanone, con Pro Cultura Bressanone e con Bressanone Turismo il concerto vedrà sul palcoscenico, oltre al classico quartetto d’archi, anche un oboe e un mandolino.

Concerto

Vario e vivace il programma musicale della serata che accosta pagine barocche e classiche. Il concerto si aprirà nel segno di Luigi Boccherini con la Sinfonia del suo Stabat Mater, pagina sacra composta nel 1781 ad Arenas, una località in provincia di Avila in Spagna, per soprano solo e archi ma successivamente (nel 1805) ampliata dallo stesso Boccherini per tre voci e archi.

Vivaldi

Seguiranno quattro capolavori vivaldiani: il Concerto in re maggiore RV 93 per mandolino e archi (lo si sente spesso eseguire con la chitarra, ma l´originale di Vivaldi, dedicato al nobiluomo Bentivoglio, è proprio per mandolino), quindi l’Ouverture (Sinfonia) dell´Opera “Arsilda Regina di Ponto” e ancora il Concerto in re maggiore RV 208, detto “Grosso Mogul” per violino e archi, per approdare infine al Concerto in re minore op. 8 n. 9 per oboe e archi, giustamente ritenuto una delle più suggestive pagine che il Prete Rosso abbia dedicato all´oboe.

Cuore

Cuore del programma Leopold Mozart, ricorrendo quest’anno il 300esimo anniversario della nascita. Verrà eseguito un Divertimento per archi in re maggiore. Sarà quindi nuovamente il virtuosismo strumentale a concludere la serata con le Variazioni di bravura sulla quarta corda per violino e archi che Niccolò Paganini elaborò intorno al 1819 sul tema della Preghiera “Dal tuo stellato soglio” dal “Mosè” di Rossini e infine l’acrobatico “Capriccio” per oboe e archi di Amilcare Ponchielli, compositore popolare per i suoi lavori teatrali ma che scrisse anche geniali pagine strumentali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Stroncato da un malore: imprenditore muore nell'azienda fondata quarant'anni fa

  • Tremendo schianto fra tre mezzi: centauro trentenne muore in ospedale

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento