Basso Isonzo, consegnate firme. L'amministrazione: «Ci impegneremo alla realizzazione del parco»

L'assessore Ragona: «La creazione di un grande Parco Agropaesaggistico Metropolitano è un atto fondamentale come strumento per fermare il consumo di suolo tutelando allo stesso tempo l’agricoltura urbana, anche fonte di reddito»

«Che ci sia interesse da parte dei cittadini lo testimonia il fatto che poco prima della consegna agli assessori delle mille e cinquecento firme, una signora è venuta in comune per consegnarci dieci moduli firmati. Aveva letto la notizia che oggi ci saremmo recati in Municipio e ha voluto dare anche lei il suo contributo. Piccoli gesti che fanno capire l’attenzione che c’è, l' interesse da parte di tantissimi cittadini, a sviluppare aree per l’agricoltura urbana. Noi oggi ci siamo esposti con la nostra richiesta e aspettiamo speranzosi segnali dalla nostra amministrazione comunale». Sono le dichiarazioni di Matteo Sandon del Comitato per il Parco Agricolo del Basso Isonzo dopo l'avvenuta consegna di mille e cinquecento firme agli assessori Gallani e Ragona in favore della creazione del Parco Agropaesaggistico Metropolitano in quell'area dove è aperta una vertenza con Ira, l'ente pubblico che gestisce le case di riposo. 

Verde

L'assessora al verde pubblico, Chiara Gallani, ha illustrato qual'è il punto di vista dell'amministrazione: «Ci impegneremo, come da programma elettorale, a costruire un vero Piano per l’agricoltura urbana sostenibile e innovativa, allargando la visione e andando ad agire su tutta la città, costruendo un processo e un percorso che avrà un ruolo essenziale nel futuro Piano del Verde. Salvaguardia delle attività agricole, tutela del paesaggio, della filiera produttiva/alimentare, e rapporto città campagna e dei servizi ecosistemici che ne derivano saranno al centro del lavoro che stiamo progettando in sinergia con il settore Urbanistica». 

Urbanistica

Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'assessore Andrea Ragona: «Nel nuovo Piano degli Interventi terremmo certamente conto delle esigenze espresse dai cittadini, a maggior ragione perché la creazione di un grande Parco Agropaesaggistico Metropolitano è un atto fondamentale come strumento per fermare il consumo di suolo tutelando allo stesso tempo l’agricoltura urbana anche fonte di reddito. Nella redazione del Piano degli Interventi quindi metteremo le basi per raggiungere questo risultato,  lavorando in sinergia con il settore Verde per raggiungere gli stessi obiettivi di sviluppo urbanistico sostenibile».

Consegna firme 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento