Una luce blu a difesa della vita, il Popolo della famiglia in campo per Charlie Gard

"Chiediamo ai Comuni e Provincia un'azione di solidarietà" l'appello ai cittadini e alle istituzioni dei componenti del circolo di Padova del PdF

Il circolo del Popolo della Famiglia di Padova si schiera a favore di Charlie Gard, il bambino inglese che assieme ai genitori sta combattendo contro i giudici britannici e della corte europea per ottenere il diritto di essere curato nonostante la gravità della sua situazione.

L'APPELLO. "Chiediamo alle istituzioni locali, a partire dal neo sindaco di Padova Sergio Giordani, ai Sindaci dei Comuni limitrofi e fino ai presidenti di Provincia e Regione, di non essere indifferenti a questa battaglia per la vita che sta mobilitando persone di buona volontà in tutto il mondo", dichiarano i componenti de il circolo di Padova del PdF.

LUCI BLU. "Finora dal comune di Padovae Provincia non è arrivato alcun segnale. Speriamo che nelle Città ci sia la semplice illuminazione in blu di qualche edificio pubblico, e l'accensione di luci blu in altri luoghi significativi. - spiegano - Le luci blu sono il simbolo della battaglia del piccolo Charlie, ed in varie parti d’Italia e del mondo questo piccolo segno di solidarietà è già stato adottato.

"LA VITA VA DIFESA". "A Rio De Janeiro è stato illuminato il Cristo Redentore, e quindi sarebbe stupendo che anche da Padova e Comuni della Provincia arrivasse un segnale forte in favore della vita e contro la cultura di morte. Siamo certi che i Comune di Padova e della Provincia non saranno indifferenti e non si schiereranno di fatto dalla parte della cultura dell’eutanasia", hanno concluso i componenti del Circolo PdF di Padova, riprendendo le parole del presidente della CEI, il cardinale Gualtiero Bassetti,“La vita va difesa, va favorita, va aiutata fino in fondo, quindi siamo profondamente alleati dei genitori di Charlie Gard”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

Torna su
PadovaOggi è in caricamento