Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Sequestro carne suina, Bressa: «Convocato tavolo congiunto per azione capillare e incisiva»

Aggiunge l'assessore: «Se scopriremo elementi che ci dicono che parte di queste merci possono essere finite in attività di commercio al dettaglio tra alimentari e ristorazione siamo pronti a chiudere tali esercizi con ordinanze del sindaco»

Antonio Bressa

Un tavolo di lavoro congiunto su proposta della guardia di finanza con il Comune di Padova, il servizio veterinario e il Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell'Ulss 6 Euganea «per un'azione capillare e incisiva»: così l'assessore Antonio Bressa annuncia nuove contromosse dopo il sequestro di carne potenzialmente affetta da peste suina.

Antonio Bressa

L'assessore afferma: «Innanzitutto il mio ringraziamento va agli uomini della guardia di finanza, che garantiscono la legalità con la loro attività quotidiana. Siamo in stretto contatto con il collonnello Fabio Dametto, comandante della guardia di finanza di Padova per agire in maniera congiunta anche con la polizia locale e l'Ulss 6 Euganea: vogliamo capire bene se riusciamo a ricostruire l'intera filiera per capire come agire in maniera capillare, e se scopriremo elementi che ci dicono che parte di queste merci possono essere finite in attività di commercio al dettaglio tra alimentari e ristorazione siamo pronti a chiudere tali esercizi con ordinanze del sindaco. Serve il massimo rigore per la salute dei cittadini, speriamo che il pericolo sia stato fermato a monte ma c'è massima attenzione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro carne suina, Bressa: «Convocato tavolo congiunto per azione capillare e incisiva»

PadovaOggi è in caricamento