rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Da Padova all’Arabia grazie all’edilizia digitale 3D, Elia e Yuri rivoluzionano il mondo della progettazione

Si sono conosciuti studiando all’Its Red Academy, ora seguono progetti in tutto il mondo: «Abbiamo imparato a utilizzare il Bim e ci siamo appassionati subito. Dopo qualche piccola collaborazione abbiamo deciso di fare il grande salto e abbiamo aperto un’azienda tutta nostra»

Si conoscono al corso Building Manager dell’Its Red Academy di Padova e si appassionano, insieme, al Bim (Building Information Modeling), la tecnologia che premette di progettare in 3D, tanto da aprire una propria azienda. Elia Dante, 25 anni di Piove di Sacco, e Yuri Ambrosi, 28 di Spinea, sono i giovanissimi co-founder di Time To BIM, realtà all’avanguardia nella progettazione edile con sede a Padova. Diplomati geometri, i due giovani imprenditori hanno scelto di specializzarsi con l’alta formazione post diploma di Its Red: in due anni la loro azienda conta 7 professionisti e punta a raddoppiare il proprio organico nei prossimi due, vista la crescente mole di lavoro che li vede collaborare con importanti studi di ingegneria, architettura e imprese sia in Italia che all’estero.

La passione

«Abbiamo imparato a utilizzare il Bim all’Its Red Academy di Padova e ci siamo appassionati subito – racconta Elia Dante –. Il Bim è uno strumento innovativo che permette di trasformare progetti tradizionali, realizzati da ingegneri o architetti in 2D, in una modellazione in 3D. Dopo qualche piccola collaborazione abbiamo deciso di fare il grande salto e, a dicembre 2020, abbiamo aperto un’azienda tutta nostra, vedendo crescere rapidamente le richieste di lavoro nel settore. Le modalità tradizionali di progettazione, anche con Cad, sono ormai superate: dal 2025 la modellazione tridimensionale, e quindi il Bim, diventerà obbligatorio per gli appalti pubblici superiori a 1 milione di euro, in pratica per quasi tutti».

Cos'è il Bim

Il Bim è un processo interamente digitale che ha cambiato il modo di “pensare” le costruzioni. Consiste nella creazione e gestione dell’edilizia attraverso una rappresentazione intelligente e tridimensionale dell’edificio, dalla progettazione alla messa in opera. È una professione che consente a Time To BIM di collaborare con studi tecnici in tutta Italia ma anche all’estero: tra gli ultimi lavori fuori “casa”, una raffineria in Arabia Saudita, un ospedale in Danimarca e uffici dirigenziali in Francia.

Gli studi di progettazione

«Concretamente, supportiamo gli studi di progettazione, convertendo i loro progetti in un modello 3D altamente preciso – spiega Yuri Ambrosi -. Questo modello viene confrontato con il lavoro strutturale, architettonico e impiantistico e permette di rintracciare anomalie, errori o imprecisioni a livello di impianti e spazi. Significa prevenire i problemi prima che si presentino in cantiere; risolvere a livello progettuale è molto più semplice che cambiare un progetto in fase di esecuzione. In sintesi, il BIM ottimizza le risorse in termini di tempo e denaro efficientando l’iter di costruzione: ecco perché il BIM Specialist e il BIM cordinator sono figure tecniche specialistiche sempre più richieste». «È stimolante vedere la passione che nasce negli studenti ITS Academy grazie alla continua interazione tra studio, approfondimento tecnico e lavoro – sottolinea Cristiano Perale, presidente ITS Red Academy -. Attraverso i percorsi di alta formazione professionalizzante gli studenti hanno possibilità di conoscere una molteplicità di professionisti ed imprenditori (65% del parco docenti, un docente ogni 3 studenti) che trasmettono tutto il loro know-how e quindi la loro passione. Il risulto sono molte altre storie d’eccellenza, come questa, che danno origine a startup strategiche per l’evoluzione, anche digitale, del Sistema delle costruzioni».

Il mercato del lavoro

Il mercato del lavoro edile è in rapida espansione ed è in costante aumento la richiesta di personale altamente qualificato a cui risponde prontamente la formazione Its Red Academy: «Cinque di noi, siamo in sette, sono ex studenti Its Red – conclude Elia Dante -. Siamo in fase di espansione e cerchiamo nuovo personale dal vivaio di Its perché sono studenti con una formazione pratica e sono in grado di lavorare subito all’interno di uno studio come il nostro; al contrario, i neolaureati hanno un bagaglio molto teorico e hanno bisogno di più tempo per fare pratica con il Bim».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Padova all’Arabia grazie all’edilizia digitale 3D, Elia e Yuri rivoluzionano il mondo della progettazione

PadovaOggi è in caricamento