Attualità

Azione Cattolica, il nuovo presidente diocesano è Marco Cavinato

Lo ha nominato il vescovo Claudio Cipolla, dopo aver ricevuto la terna di nomi proposti dal Consiglio diocesano di Azione cattolica: rimarrà in carica per il prossimo triennio

Marco Cavinato, 40 anni, della parrocchia di SS. Trinità di Codiverno di Vigonza, succede a Francesco Simoni che ha guidato l’associazione per due mandati.

Marco Cavinato

Sposato da dieci anni con Irene, è papà di Rebecca, Pietro e Ginevra. Dal 2010 lavora nella cooperativa sociale Idee Verdi, che da 40 anni si occupa di inserimento lavorativo di persone svantaggiate, e ne è presidente dal 2020. Ha prestato il servizio civile in Caritas diocesana e con la famiglia appartiene al Movimento francescano delle fraternità familiari. La sua storia in Azione cattolica inizia fin da piccolissimo, come ACRrino nella parrocchia di origine, San Carlo, e a seguire nelle diverse esperienze anche come educatore, presidente parrocchiale, membro di équipe vicariale di Acr e delle commissioni diocesane. «Nel prendere il testimone dal mio predecessore, Francesco, e nel proseguire il cammino dell’Ac diocesana di Padova - sono le prime parole del neopresidente Marco Cavinato - credo che l’augurio più bello e fecondo che possiamo farci reciprocamente è proprio quello di portare nel nostro quotidiano la presenza di Gesù Cristo. In questo modo potremo rendere realmente “straordinario l’ordinario e ordinario lo straordinario” assaporando a pieno il gusto dell’essere Suoi testimoni. Buon cammino Azione cattolica».

La nomina

La nomina vescovile arriva dopo che il consiglio diocesano di Azione cattolica di Padova, domenica 10 marzo si è riunito per eleggere la presidenza diocesana e indicare la terna di nomi da presentare al vescovo per la nomina del presidente unitario. A coadiuvare il nuovo presidente per il prossimo triennio ci saranno inoltre Antonella Finesso e Marco Zambon (vicepresidenti adulti); Chiara Mion e Riccardo Indraccolo (vicepresidenti giovani); Maria Norbiato e Stefano Piccolo (responsabili Acr); Anna Marinaro (responsabile per la formazione degli educatori); Filippo Nale (responsabile per la promozione associativa); Annalaura Furlan (responsabile per la comunicazione), oltre agli assistenti: don Fabio Moscato, don Leonardo Scandellari, don Vito Antonio Di Rienzo.

Azione Cattolica di Padova

L’Azione cattolica di Padova è un’associazione di laici dedicati alla propria Chiesa, radicati nella parrocchia, immersi nella città, per dare a ciascuno la forma di Cristo, in modo unitario e in comunione con la Chiesa di Padova. Le prime tracce di quella che sarebbe diventata l’Azione cattolica le ritroviamo fin dal 1867 nel “Circolo Sant’Antonio” della Società della Gioventù cattolica italiana di Mario Fani e Giovanni Acquaderni. Una delle caratteristiche dell’associazione è l’inter-generazionalità, giovani e adulti camminano fianco a fianco ed a ciascuno è lasciato spazio di corresponsabilità anche nei ruoli direttivi. L’età dei responsabili va da 18 ad 83 anni, con una media di 33 anni. L’Ac di Padova concorre, nello svolgimento delle proprie attività, alla costruzione di un mondo più giusto e sostenibile. L’impegno dell’associazione va dal campo formativo alla realizzazione di progetti specifici, a livello diocesano, parrocchiale e vicariale, spesso in rete con altre realtà civili ed ecclesiali.

Obiettivi

Analogamente a quanto indicato dall’associazione nazionale, che dal luglio del 2016 aderisce all’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, le iniziative dell’AC di Padova possono essere descritte attraverso gli obiettivi dell’Agenda 2030; con un’attenzione particolare agli obiettivi: (1) Sconfiggere la povertà; (4) Istruzione di qualità; (5) Parità di genere; (10) Ridurre le disuguaglianze; (11)Città e comunità sostenibili; (13) Lotta al cambiamento climatico; (16) Pace, giustizia e istituzioni solide; (17) Partnership per gli obiettivi.

I dati

L’Associazione si compone di 27 commissioni diocesane (coinvolte 183 persone) che si occupano della stesura di sussidi, dell’organizzazione di iniziative e della vita associativa ordinaria. Si contano inoltre 536 responsabili a livello parrocchiale; 123 nei vicariati. Il Consiglio diocesano è composto da 68 persone, presidenza inclusa. I soci (dati 2022) sono 6.166, equamente distribuiti tra maschi e femmine. Il 32% appartiene all’Acr, il 35% al settore Adulti e il 33% ai giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azione Cattolica, il nuovo presidente diocesano è Marco Cavinato
PadovaOggi è in caricamento