rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Cittadella

«Mamma, mi riposo un po' sul divano»: stroncato da un infarto

Si celebrano domani 15 marzo i funerali di Fabio Scalco, imprenditore di 55 anni di Cittadella che martedì ha pranzato e poi si è messo un po' in relax, senza più svegliarsi. Amava la musica, la cucina ed era benvoluto da tutti

E' passato dal sonno alla morte, stroncato da un malore improvviso. Lutto a Cittadella per la scomparsa di Fabio Scalco, 55 anni, imprenditore. Il decesso è avvenuto il 12 marzo pomeriggio mentre l'uomo di stava riposando a casa della madre dopo aver pranzato. Il 55enne lascia nello strazio la moglie Laura Mezzalira e il figlio Riccardo. Quando la madre Giacinta di 81 anni, l'ha visto ancora seduto sul divano, è andato a svegliarlo, ma si è resa conto che suo figlio non dava segni di vita. Immediato l'allarme ai sanitari del Suem 118 che non hanno potuto far altro che constatarne l'avvenuto decesso. Decine di messaggi di vicinanza e cordoglio stanno pervenendo in queste ore alla sua famiglia molto nota a Cittadella e non solo. 

Fabio Scalco in un momento di festa in alta quota

Chi era

Fabio Scalco era contitolare di una cooperativa operante nel settore dei dispositivi Pos e lettori di carte di credito. Nelle ore che hanno preceduto il dramma ha lavorato regolarmente senza dare alcun segno di malessere. Chiusi gli impegni, come di consueto è andato in via Alfieri a Cittadella dove ha pranzato con la mamma. Quando si è appisolato sul divano sembrava un pomeriggio come tanti altri, ma evidentemente qualcosa nel suo cuore non stava funzionando a dovere. La morte di Scalco ha lasciato senza fiato tutti coloro che lo conoscevano e lo apprezzavano sia come professionista che come amico. Le sue due grandi passioni quando il lavoro gli dava un po' di libertà erano la cucina e la musica. Suonava la chitarra ed ogni occasione era buona per cucinare piatti prelibati per la famiglia o per gli amici. Oggi 14 marzo in duomo a Cittadella alle 19.30 la preghiera di suffragio e domani, 15 marzo, alle 15.30 le esequie. Poi il feretro verrà tumulato nel cimitero cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Mamma, mi riposo un po' sul divano»: stroncato da un infarto

PadovaOggi è in caricamento