Infermieri ancora in piazza: «Ci chiamano eroi ma non ci riconoscono i nostri diritti»

In tanti, ordinati e distanziati, tornano in piazza gli infermieri. Durante il flash mob è stata intercettata anche la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, che stava attraversando il Liston con la sua scorta

Malcontento e delusione tra gli infermieri, non solo quelli veneti. Dopo mesi passati in prima fila nella battaglia contro il Covid19 si trovano con un pugno di mosche dopo che gli erano stati promessi aumenti e premi. Da qui le proteste che in questi giorni stanno occupando e attraversando molte piazze d’Italia. E' stato così anche la mattina di lunedì 15 giugno, con una nuova mobilitazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Padova si sono dati appuntamento sul Liston tra le entrate di Palazzo Moroni e quella del Bo. In tanti, disposti su file ordinate e distanziati, tutti indossano la mascherina. Hanno dei cartelli con i quali esplicitano quelle che sono le loro rivendicazioni: riconoscimento della specializzazione post laurea, equiparazioni tra infermieri dipendenti pubblici e privati, adeguamento degli organici e anche il superamento del vincolo di esclusività. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante il flash mob è stata intercettata anche la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, che stava attraversando il Liston con la sua scorta. Fermata da due rappresentanti degli infermieri ha ascoltato per un paio di minuti le rivendicazioni dando risposte evasive a fronte delle richieste che le venivano fatte. I tanti in piazza non sono soltanto giovani, ma lavoratori di tutte le età. «Ci chiamano eroi però quando chiediamo di avere uno stipendio giusto si voltano tutti dall'altra parte. Sono stati mesi complicati e a noi di essere chiamati eroi non interessa affatto. Sappiamo bene di non esserlo, siamo invece professionisti che sanno fare e hanno a cuore il mestiere che facciamo», ci dice una delle manifestanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo a Padova, sono tante le città italiane dove si è inscenata la protesta. Il Movimento Nazionale Infermieri unisce lavoratori da tutta la penisola e venerdì scorso c'è stato un appuntamento nazionale a Roma dove in tanti si sono dati appuntamento. Tra questi anche infermieri veneti e padovani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

infermieri-5-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento