Sarà intitolata a Bud Spencer la nuova piscina di Selvazzano

Nuovo impianto polisportivo e natatorio di Selvazzano Dentro a Carlo Pedersoli

Con Delibera di Giunta Comunale n. 95 del 12 settembre 2018 è stato denominato “CNS – CARLO PEDERSOLI” Centro nuoto Selvazzano – Sport e Benessere, il nuovo Impianto Polisportivo e Natatorio di Viale Della Repubblica a Carlo Pedersoli, più conosciuto come Bud Spencer, uno dei volti più amati dal pubblico, nuotatore, pallanuotista ed atleta di successo.

Attore e sportivo

Carlo Pedersoli è ricordato, oltre che come attore, anche per la sua carriera sportiva, in quanto seppe affermarsi nei campionati italiani di nuoto nello stile libero e nelle staffette miste e partecipò alle Olimpiadi di Helsinki e di Melbourne nella sua specialità e in pallanuoto e, divenuto campione europeo, viene invitato alla Yale University. Nel corso della carriera da nuotatore è stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 m stile libero il 19 settembre 1950, oltre ad essere stato più volte campione italiano di nuoto a stile libero ed in staffetta.

Bud Spencer

“Intitolare a Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, una delle opere più importanti che ho voluto e per la quale ho molto combattuto in questi anni è stata una scelta molto meditata. Questo uomo che si è evidenziato per doti sportive, un vero e proprio talento come attore e persona generosa e sempre disponibile, è l’icona che meglio rappresenta l’Impianto Natatorio che sta nascendo finalmente nella nostra Città. – sottolinea il Sindaco della Città di Selvazzano Dentro Enoch Soranzo  –E’ stato infatti il primo italiano ad infrangere il muro del minuto nei cento metri stile libero e, alla fine della sua carriera di nuotatore, ha accumulato sette titoli italiani ed è stato campione nazionale quattro volte nella staffetta. Con la nazionale di pallanuoto ha vinto la medaglia olimpica a Londra nel 1948 e a Roma nel 1960. Nel 1952 ha gareggiato con la nazionale italiana ai Giochi Olimpici di Helsinki arrivando quinto nelle qualifiche dei 100 metri stile libero. Quattro anni dopo è stato convocato nuovamente ai Giochi Olimpici, questa volta a Melbourne. Dedicargli quest’opera straordinaria della nostra Città è un’importante occasione per celebrare un mito che, con il suo volto e la sua voce, di generazione in generazione, è diventato un personaggio familiare a livello mondiale ed è riconosciuto da grandi e piccini come il “gigante buono” pronto a schierarsi a favore dei deboli e dei piccoli contro le ingiustizie e le cattiverie”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

  • Curva ad alta velocità, auto sbanda e si rovescia di prima mattina: ferita una donna

Torna su
PadovaOggi è in caricamento