rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Movida, l'ora del duello sulle colonnine antirumore nelle piazze: sarà residenti contro Ragona

Alla consulta di quartiere parteciperà l'assessore all'ambiente, che dovrà spiegare perché non possono essere acquistate con i soldi pubblici e di chi sono le competenze

Arriva l'ora del confronto sulla movida tra amministratori e residenti del centro. Martedì sera, 23 maggio, è prevista la riunione della consulta di quartiere, alla quale parteciperà anche l'assessore all'ambiente Andrea Ragona e la capo settore a Palazzo Moroni, Laura Salvatore. L'appuntamento è alle 21 alla sala Cavalleggeri di corso Milano e in quella occasione Ragona dovrebbe sopiegare il “no” alle colonnine fonometriche per calcolare l'inquinamento acustico, richieste dalla stessa consulta, pronta a pagarlo con i soldi del bilancio di partecipazione per dimostrare quanto il caos in piazza dei Signori sia superiore a quello consentito.

La giunta

L'amministrazione non ha ancora ufficializzato la risposta, ma sembra orientata a bocciare il progetto, affidandosi a regolamenti e competenze, ed evidenziando addirittura il rischio del danno erarriale, sul quale poi potrebbe intervenire la Corte dei Conti . «Di centraline fonometriche approntata da Amat, agenzia del Comune, ne sono state acquistate un paio di anni fa a Milano - evidenziano i residenti – .E c'è una recente delibera del Comune di Bassano sul problema della musica diffusa di notte dai locali che porta le multe a 500 euro. Nel 2012 gli agenti della polizia locale di Padova giravano con i fonometri per misurare il rumore delle moto acquistati con i proventi delle multe. Le cose basta volerle e si fanno».

Street Tutor

Intanto sono c'è stato il ritorno degli street tutor nelle piazze e al Portello per monitorare la movida: «Non abbiamo mai sentito sollevare lo spauracchio della Corte dei Conti, nemmeno quando spendono decine di migliaia di euro nostri per pagare questi mediatori - chiudono da piazza dei Signori - nonostante sia stato detto in ogni modo che non servono a niente. In ogni caso noi aspettiamo sindaco e assessori in consulta, ma consigliamo prima leggersi il regolamento comunale per le attività rumorose, che evidentemente non conoscono troppo bene».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, l'ora del duello sulle colonnine antirumore nelle piazze: sarà residenti contro Ragona

PadovaOggi è in caricamento