rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca Albignasego

Un assistente sociale si prenderà "cura" dei minorenni

E' stata assunta attraverso l’utilizzo di risorse economiche statali messe a disposizione dalla legge di Bilancio. Positivo il commento dell'assessore Anna Franco

Si allarga il parco dipendenti del comune di Albignasego. Una nuova figura è stata inserita nel team delle assistenti sociali per occuparsi soprattutto di minorenni. «Siamo molto felici di questa novità - ha detto Anna Franco, assessore alle Politiche sociali - da mesi lavoravamo per raggiungere questo risultato e aumentare l’organico del settore. Purtroppo negli ultimi 18 mesi è emerso un aumento significativo di casi che richiedono assistenza a causa di effetti post-pandemici: giovani, in particolare adolescenti, chiusi in sé stessi e a volte anche nelle proprie camere, che vivono una situazione di disagio nelle relazioni con gli altri. Si tratta di persone che portano addosso effetti simili a quelli di un trauma.

Già nei mesi scorsi il team dei Servizi sociali è stato potenziato con uno psicologo, ora contiamo di essere più efficaci nelle azioni di “recupero” di queste situazioni». Anna Franco ha puntualizzato: «L'ufficio Servizi alla persona e alla famiglia del Comune è da sempre impegnato in interventi di aiuto e di sostegno nei confronti di minori e famiglie che si trovano in situazioni delicate. Ma quello a cui stiamo assistendo da un anno e mezzo è un fenomeno che richiede un’azione tempestiva, per evitare che cronicizzi: è stata infatti registrata una tendenza all’aumento e all’aggravarsi sia delle situazioni di difficoltà e di richiesta di tutela di minori soprattutto nella fascia d’età 10-15 anni, sia dei casi di isolamento sociale e ritiro scolastico nella fascia 14-17 anni. Sempre più spesso sono gli stessi genitori che chiedono aiuto nella gestione di queste situazioni». 
La nuova assistente sociale è stata assunta attraverso l’utilizzo di risorse economiche statali messe a disposizione dalla legge di Bilancio con cui è stato introdotto un livello essenziale delle prestazioni (LEP) di assistenza sociale che prevede un operatore ogni
5.000 abitanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un assistente sociale si prenderà "cura" dei minorenni

PadovaOggi è in caricamento