Trafficante internazionale arrestato alle Terme: smerciava droga dall'Olanda ai Balcani

Vertice di una massiccia organizzazione internazionale di narcotrafficanti, il 43enne albanese torna dietro le sbarre. Trascorrerà sei mesi agli arresti domiciliari

Bashkim Popa è stato rintracciato dai carabinieri di Abano Terme lunedì pomeriggio. Balzato agli onori delle cronache nel 2015, deve scontare un residuo di pena in merito alla condanna per traffico internazionale di droga risalente agli anni tra il 2011 e il 2012.

Banda sgominata

Sulla carta operaio edile residente a Villafranca Padovana, era in realtà uno dei capi della banda di narcotrafficanti sgominata nel 2015 con l'operazione Pharo. Dal 2011 gli inquirenti hanno tenuto sotto controllo il maxi traffico di marijuana e cocaina gestito da Popa con due connazionali residenti a Villafranca e Brescia. Nel 2015 il blitz, con più di venti arresti tra il Veneto e la Bassa Friulana. L'organizzazione gestiva un ampio traffico di droga tra l'Italia e i Balcani che interessava mezza Europa. Dall'Italia raccoglievano gli ordini per i carichi di droga (anche centinaia di chili per volta), che compravano in Olanda facendola arrivare in treno a Padova passando per la Francia. In città la tagliavano e preparavano per poi inviarla in Albania e Macedonia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

Rintracciato nella zona termale, Popa è stato arrestato e dovrà scontare 6 mesi ai domiciliari. Lo scorso giugno sempre ad Abano Terme era stato ammanettato il suo storico braccio destro, il connazionale 31enne Ermal Shaba destinatario di un'altra ordinanza di custodia cautelare per un residuo di pena relativo agli stessi reati. Entrambi erano stati arrestati la prima volta l'1 aprile 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

  • Crisanti lascia Padova e va allo Spallanzani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento