menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Etti di eroina e hashish nascosti negli slip, in manette dopo il rifornimento dal grossista

Risulta residente a Urbana il trentenne arrestato pochi giorni fa in provincia di Verona. Aveva addosso droga che gli avrebbe fruttato più di 50mila euro

Al giovane, che gli inquirenti monitoravano da tempo, viene contestato il reato di detenzione a fini di spaccio.

Il fermo

M.C., 30enne nato a Legnago ma residente nella Bassa Padovana, da diverse settimane era finito nel mirino dei carabinieri del Nucleo radiomobile della cittadina veronese, insospettiti dai suoi strani movimenti e dalle sue frequentazioni. Venerdì 19 aprile è scattato il blitz a San Pietro di Morubio, dove l'uomo è stato intercettato in via Fossalta alla guida dell'auto di un amico.

La droga nascosta

All'atto della perquisizione sono emerse le prove risultate decisive per l'arresto. Nascosti nei boxer il 30enne aveva infatti un ovulo da dieci grammi di hashish e un "sasso" di eroina pura da 280 grammi. Quest'ultima, una volta tagliata e divisa in dosi per la vendita al dettaglio, si stima che gli avrebbe fruttato almeno 50mila euro. Con tutta probabilità M.C. aveva da poco acquistato lo stupefacente da un grossista della zona. Sequestrata la droga, il giovane è stato arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento