Cronaca Legnaro

Imprenditore in difficoltà economiche chiede aiuto a un usuraio: arrestato un 46enne

I carabinieri di Legnaro hanno imposto i domiciliari giovedì mattina un pregiudicato miranese che aveva prestato soldi con tassi per la restituzione vicini all'800%

Prestiti di denaro con tassi che si aggiravano tra il 300 e l’800%. I carabinieri di Legnaro hanno arrestato nel veneziano un 46enne pregiudicato, imprenditore del miranese, per il reato di usura aggravata.

L’operazione

Giovedì mattina, al termine di un’articolata indagine coordinata dalla procura della repubblica di Venezia, è scattata l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Le indagini sono iniziate quando un imprenditore del Piovese aveva denunciato che, trovandosi in gravi difficoltà economiche, era stato costretto dal giugno del 2016 a rivolgersi al 46enne per ottenere dei prestiti. 

Il tasso

L’uomo, titolare di una ditta individuale nei settori di affilatura utensili e commercio di veicoli, ha accettato di elargire il prestito, pretendendo che questo fosse restituito con tassi tra il 300% e l’800%, tanto da aver portato il malcapitato vicino al fallimento. Tra il giugno 2016 e il febbraio 2018 l’uomo aveva ottenuto 41mila euro, lievitati poi a 81mila euro, di cui 61mila già restituiti e 20mila in assegni bancari che la vittima aveva versato come garanzia.

La casa

Tutte le operazioni finanziarie e i prestiti avvenivano nell'abitazione veneziana dell’usuraio, che è finito ai domiciliari proprio in quella casa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Usura-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore in difficoltà economiche chiede aiuto a un usuraio: arrestato un 46enne

PadovaOggi è in caricamento