menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente del Veneto Luca Zaia

Il presidente del Veneto Luca Zaia

Bruxelles, Zaia: "L'Europa ha bisogno di un'intelligence vera e tolleranza zero"

Il presidente del Veneto ha voluto commentare le stragi messe a segno dai terroristi: ""I nostri carabinieri e tutte le forze dell'ordine stanno esprimendo un ulteriore sforzo eccezionale ma resto dell'avviso che sia urgentissimo creare una forza europea di contrasto"

“I nostri carabinieri e tutte le forze dell’ordine stanno esprimendo un ulteriore sforzo eccezionale a fronte dei tragici fatti di Bruxelles. A loro esprimo la mia riconoscenza e quella di tutti i veneti. Sono in pochi, ma trovano l’abnegazione e le energie per raddoppiare gli sforzi. Sappiano che anche la sola vista delle loro divise è molto importante per la gente, non solo sotto il profilo della sicurezza, ma anche dal punto di vista psicologico in un momento nel quale anche un sacchetto d’immondizia fuori posto evoca il timore di attentati”.

NUOVI SISTEMI ANTITERRORISMO. Con queste parole di gratitudine il presidente della Regione commenta gli ulteriori sforzi antiterrorismo attivati dall’Arma dei carabinieri del Veneto in raccordo con le altre forze di polizia e con l’autorità di pubblica sicurezza. Si tratta nello specifico di nuovi sistemi di pattugliamento dei carabinieri, che utilizzano personale ad alto addestramento, aliquote di primo Intervento – API - e squadre operative di supporto – SOS - dispiegate da oggi a Padova, Venezia e Verona. Gente in gamba capace di far fronte a situazioni d’emergenza e di intensificare la vigilanza degli obiettivi sensibili, affiancandosi e integrandosi con le normali, e già difficili, operazioni di controllo del territorio”.

INTELLIGENCE D'EUROPA E TOLLERANZA ZERO. Il presidente del Veneto aggiunge infine: “Loro fanno e faranno tutto il possibile ma di fronte ad una situazione come quella che sta investendo l’Europa, resto dell’avviso che sia urgentissimo creare una forza europea di contrasto con la quale un’Europa almeno per una volta unita non solo a parole, sappia rimediare agli errori, alle sottovalutazioni, ai buonismi ipocriti e pasticcioni che ci hanno messo in questa situazione. Per non rischiare di soccombere di fronte ad attacchi tanto feroci quanto vili, serve come l’aria un’intelligence vera, coordinata, penetrante, che possa mettere davvero in crisi le organizzazioni terroristiche e consegnare sospetti e responsabili a Istituzioni che sappiano applicare la tolleranza zero”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento