menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La merce sequestrata dalla Finanza di Padova

La merce sequestrata dalla Finanza di Padova

Contraffazione, migliaia di giochi e finte borse Liu-Jo sequestrati

Cinque le persone denunciate dalla Guardia di Finanza di Padova, che ha messo i sigilli a 14mila giochi, 4.355 borse falsificate della nota griffe di moda, 1.181 capi fasulli Burberry, Jeckerson, Gucci ed Hermes

Il valore commerciale dei prodotti originali sarebbe ammontato a 695.200 euro, invece, le 4.355 borse contraffatte perfettamente riproducenti modelli della nota e costosa griffe “Liu-Jo" sono finite, prima che nei negozi, nelle mani del Nucleo di polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Padova, riuscita a individuare la filiera distributiva a seguito di sei perquisizioni in altrettanti punti vendita nelle province di Padova, Bologna, Rovigo e Vicenza. Le borse sono state tutte rinvenute all'interno del magazzino dell’importatore, di nazionalità cinese, attivo nella provincia di Firenze. Due le persone denunciate all'autorità giudiziaria.

GRIFFE CONTRAFFATTE. Sempre nell'arco degli ultimi dieci giorni, le fiamme gialle padovane, in seguito al controllo di un furgone fermato nelle vicinanze del Centro Ingrosso Cina di corso Stati Uniti, hanno rinvenuto all'interno 1.181 capi di abbigliamento contraffatti delle note griffe Burberry, Jeckerson, Gucci ed Hermes. I due italiani sorpresi a bordo del mezzo sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per il reato di introduzione di prodotti mendaci.

GIOCHI NON A NORMA. Infine, ancora in zona industriale, la Guardia di Finanza ha sequestrato circa 14mila giocattoli, nonché circa 180mila beni ed accessori di largo consumo, privi dei requisiti necessari prescritti per legge per individuare il luogo di fabbricazione, le istruzioni d’uso e l’eventuale presenza di sostanze nocive. Un cinese è stato segnalato all'autorità giudiziaria, mentre sono in corso accertamenti per ricostruire i flussi finanziari correlati alle operazioni e i relativi beneficiari, al fine di riscontrare eventuali ulteriori persone coinvolte nei reati di evasione fiscale e riciclaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento