Spaccio e degrado: giovane sofferente in strada, sospetta intossicazione per droga

Un venticinquenne straniero è finito al pronto soccorso dopo essere stato recuperato dalla polizia. Un coetaneo è finito denunciato per detenzione a fini personali e resistenza

(foto: archivio)

Anche nel pieno pomeriggio, il traffico illecito di stupefacenti a Padova va in scena anche nelle zone frequentate dagli studenti universitari. Al Portello mercoledì la polizia ha denunciato un giovane e ne ha soccorso un altro in difficoltà.

Malore

Sono le 16.40 quando una pattuglia intenta a perlustrare l'area di lungargine Piovego nota due giovani africani. Uno sta visibilmente accusando dei dolori, è in difficoltà. Gli agenti si rendono conto che deve aver assunto qualche sostanza e potrebbe essere in pericolo. Per questo il giovane, un 25enne del Senegal, viene trasferito al vicino pronto soccorso dove è preso in cura per una sospetta intossicazione da crack.

Resistenza

Nei paraggi c'è un coetaneo originario della Guinea. Tentano di identificarlo ma lui oppone strenua resistenza, non vuole essere controllato. Alla fine cede e deve consegnare i 23 grammi di marijuana che ha nascosti addosso e gli valgono un viaggio in questura e una denuncia per detenzione oltre che per resistenza a pubblico ufficiale.

Clandestino

Nel cuore della notte invece, alle 4.30, lungo via Pontevigodarzere una pattuglia nota un uomo che vaga da solo per strada. Alla richiesta dei documenti ammette di non possederli poiché è irregolare in Italia. Identificato in un marocchino, finisce perciò anche lui denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Dalle acque gelide emerge un cadavere: complesse le fasi dell'identificazione

  • Cadavere nel lago d'Iseo: è la giornalista Rosanna Sapori, per anni lavorò nel Padovano

  • Fiamme in una fabbrica della Bassa, fumo visibile a diversi chilometri di distanza

  • Orrore all'Arcella, gioielliere aggredito con l'acido e rapinato all'uscita dal negozio

Torna su
PadovaOggi è in caricamento