menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I forestali durante il sequestro

I forestali durante il sequestro

La strada per raggiungere la cascina è interamente fatta di rifiuti e vale una denuncia

Un uomo dell'Alta Padovana è stato denunciato dai carabinieri forestali che hanno scoperto l'opera abusiva, realizzata con centinaia di metri cubi di materiali inerti

Disfarsi dei vecchi materiali edili e costruirsi una stradina per raggiungere comodamente il proprio casolare di campagna. Ha unito i due bisogni un uomo di Campo San Martino, commettendo però un reato scoperto dai forestali di Cittadella.

La scoperta

Il ritrovamento risale a qualche settimana fa, quando i carabinieri sono letteralmente inciampati nelle prove del misfatto. Stavano infatti perlustrando le campagne di Campo San Martino per alcuni controlli sul rispetto delle norme di caccia quando si sono trovati a passare lungo una stradina privata. Una sorta di mulattiera sterrata molto ampia e rialzata di qualche decina di centimetri rispetto ai campi circostanti, disseminata di evidenti detriti che spuntavano da ogni dove. Pezzi di piastrelle, di metallo e di plastica, frammenti di mattoni e cemento, evidenti scarti di laterizi recuperati dopo una serie di lavori edili. Il tutto livellato e distribuito con cura per creare un accesso carrabile a un vicino casolare.

Le indagini

Da lì i militari sono partiti, risalendo al proprietario della cascina che si è rivelato essere il padre dell'uomo che aveva costruito la strada. Quest'ultimo è stato posto davanti alle proprie responsabilità e denunciato, mentre i circa 800 metri cubi di materiale sono stati sequestrati per essere sgomberati. Si tratta a tutti gli effetti di uno smaltimento illecito di rifiuti, ancorché non pericolosi. Gli inerti edili infatti devono essere correttamente smaltiti anche se troppo spesso vengono riutilizzati come riempimento e interrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento