Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Noventa Padovana

Incaricato porta a porta, ruba i dati di un uomo e gli intesta la sua bolletta della luce

Un padovano è accusato di truffa per aver utilizzato i dati di un potenziale cliente per aprire una fornitura di elettricità falsificandone la firma

Avrebbe sfruttato il suo lavoro di venditore di contratti porta a porta per carpire i dati di un potenziale cliente, utilizzandoli per aprire una fornitura senza doverla pagare. All'arrivo dei primi solleciti di pagamento la vittima ha allertato i carabinieri.

La verità viene a galla

Sperava di usare l'elettricità gratis, facendola pagare a una vittima inconsapevole. Invece il 34enne F.G. è stato scoperto proprio grazie alla sua preda e deve ora rispondere di truffa e sostituzione di persona. Il giovane, che di mestiere vende servizi porta a porta, lo scorso febbraio ha contattato Enel per aprire un contratto di fornitura nella sua abitazione di Noventa Padovana. Registrando i dati ha però usato il nome di un 42enne di Ponte San Nicolò che avrebbe ottenuto proponendogli un'offerta, falsificandone anche la firma. La procedura è andata a buon fine, ma quando il gestore ha cominciato a inviare i solleciti di pagamento la vittima ha scoperto di essere intestatario di un contratto mai stipulato. A quel punto si è rivolto ai carabinieri, che sono riusciti a risalire al 34enne.

Acquisti online con la carta della vittima

Un caso di frode ha invece impegnato i carabinieri di Cittadella, allertati da un 65enne del posto. L'uomo ha visto il suo conto corrente alleggerirsi dopo alcuni pagamenti sul sito Amazon, risalenti al novembre 2017. Pagamenti che però lui non aveva mai autorizzato, non avendo mai comprato nulla online. Grazie a una lunga indagine si è scoperto che i dati della carta di credito erano finiti nelle mani di T.R., 58enne pugliese di Conversano. Gli inquirenti sono riusciti a dimostrare che c'era lui dietro gli ordini su internet. In attesa di proseguire con gli accertamenti per capire come si sia impossessato delle credenziali, il pugliese è stato denunciato per frode informatica e accesso abusivo a sistemi informatici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incaricato porta a porta, ruba i dati di un uomo e gli intesta la sua bolletta della luce

PadovaOggi è in caricamento