menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Discoteca

Discoteca

Riapre l'ex-Unwound in via Fowst Residenti già sul piede di guerra

Nuova gestione, nuovo nome e nuovo stile per il circolo musicale che mercoledì ha riaperto i battenti all'incrocio con via Dalmazia. Ma contro il "Living" gli inquilini della zona sono già pronti a dare battaglia

Per i residenti che si chiami Unwound o Living poco cambia. Il nuovo locale che mercoledì ha aperto i battenti a Padova in via Fowst, all'incrocio con via Dalmazia, è già nell'occhio del ciclone con gli abitanti della zona tornati sul piede di guerra armati di striscioni e cartelli. Nonostante i soci che hanno preso in mano la discoteca abbiano dichiarato di non voler creare situazioni spiacevoli come quelle registrate in passato, la tensione resta alta e il comitato Ansa Borgomagno è pronto a dare battaglia.

RIONE IN SUBBUGLIO. Sono tanti i locali che in zona hanno aperto senza riuscire a sopravvivere: Pachuca, Love, Arancia Meccanica e da ultimo l'Unwound appunto. Discoteche iscritte ad associazioni culturali, in questo casi l'Acsi, che hanno finito per chiudere sotto la pressione del quartiere, infastidito da rumore, parcheggio selvaggio nelle vie strette che circondano l'area di via Bernina e mancanza di un adeguato servizio di sicurezza. Che fine farà il Living è tutto da vedere ma certo la partenza, come prevedibile, non è stata sotto i migliori auspici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento